STATISTICA SOCIALE

Anno accademico 2018/2019 - 3° anno

Obiettivi formativi

  • PRINCIPI E FONDAMENTI DELL'ANALISI STATISTICA DEI DATI. MISURE STATISTICHE MONOVARIATE.

    PRINCIPI E FONDAMENTI DELL'ANALISI STATISTICA DEI DATI. MISURE STATISTICHE MONOVARIATE.

  • STRUMENTI STATISTICI PER L’ANALISI BIVARIATA. CALCOLO DELLE PROBABILITÀ PER L’INFERENZA STATISTICA.

    STRUMENTI STATISTICI PER L’ANALISI BIVARIATA. CALCOLO DELLE PROBABILITÀ PER L’INFERENZA STATISTICA.

  • STIMA DEI PARAMETRI E CONTROLLO D'IPOTESI.

    STIMA DEI PARAMETRI E CONTROLLO D'IPOTESI.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

  • PRINCIPI E FONDAMENTI DELL'ANALISI STATISTICA DEI DATI. MISURE STATISTICHE MONOVARIATE.

    Ogni singola lezione sarà suddivisa in due parti. Nella prima si approfondiranno gli aspetti teorici e metodologici dell’argomento in esame; nella seconda, si provvederà ad esemplificare quanto enunciato nella prima parte per mezzo di elaborazioni (in excel) di dati tratti da un database costruito attraverso un questionario anonimo somministrato ad inizio corso.

  • STRUMENTI STATISTICI PER L’ANALISI BIVARIATA. CALCOLO DELLE PROBABILITÀ PER L’INFERENZA STATISTICA.

    Ogni singola lezione sarà suddivisa in due parti. Nella prima si approfondiranno gli aspetti teorici e metodologici dell’argomento in esame; nella seconda, si provvederà ad esemplificare quanto enunciato nella prima parte per mezzo di elaborazioni (in excel) di dati tratti da un database costruito attraverso un questionario anonimo somministrato ad inizio corso.

  • STIMA DEI PARAMETRI E CONTROLLO D'IPOTESI.

    Ogni singola lezione sarà suddivisa in due parti. Nella prima si approfondiranno gli aspetti teorici e metodologici dell’argomento in esame; nella seconda, si provvederà ad esemplificare quanto enunciato nella prima parte per mezzo di elaborazioni (in excel) di dati tratti da un database costruito attraverso un questionario anonimo somministrato ad inizio corso.


Prerequisiti richiesti

  • PRINCIPI E FONDAMENTI DELL'ANALISI STATISTICA DEI DATI. MISURE STATISTICHE MONOVARIATE.

    Conoscenze di matematica di base e principi fondamentali di logica

  • STRUMENTI STATISTICI PER L’ANALISI BIVARIATA. CALCOLO DELLE PROBABILITÀ PER L’INFERENZA STATISTICA.

    Conoscenza dei primi due moduli e basi logico-matematiche

  • STIMA DEI PARAMETRI E CONTROLLO D'IPOTESI.

    Conoscenza dei primi due moduli e basi logico-matematiche


Frequenza lezioni

  • PRINCIPI E FONDAMENTI DELL'ANALISI STATISTICA DEI DATI. MISURE STATISTICHE MONOVARIATE.

    Non obbligatoria ma fortemente consigliata

  • STRUMENTI STATISTICI PER L’ANALISI BIVARIATA. CALCOLO DELLE PROBABILITÀ PER L’INFERENZA STATISTICA.

    Non obbligatoria ma consigliata

  • STIMA DEI PARAMETRI E CONTROLLO D'IPOTESI.

    Non obbligatoria ma consigliata


Contenuti del corso

  • PRINCIPI E FONDAMENTI DELL'ANALISI STATISTICA DEI DATI. MISURE STATISTICHE MONOVARIATE.

    Origine ed evoluzione della Statistica - La Statistica e le sue funzioni - I fenomeni di massa - Variabili e mutabili - I livelli di misurazione - Rilevazioni statistiche - Rappresentazioni tabulari e grafiche - Misure di tendenza centrale - Misure di variabilità

  • STRUMENTI STATISTICI PER L’ANALISI BIVARIATA. CALCOLO DELLE PROBABILITÀ PER L’INFERENZA STATISTICA.

    Analisi delle distribuzioni doppie: Dipendenza, Regressione lineare, coefficiente di correlazione lineare. Introduzione alla probabilità, Variabili casuali, Alcuni particolari modelli probabilistici.

  • STIMA DEI PARAMETRI E CONTROLLO D'IPOTESI.

    Popolazione, campione, distribuzione campionaria, stima puntuale dei parametri, stima per intervallo, verifica delle ipotesi, confronto tra popolazioni.


Testi di riferimento

  • PRINCIPI E FONDAMENTI DELL'ANALISI STATISTICA DEI DATI. MISURE STATISTICHE MONOVARIATE.

    Cicchitelli G. (2012). Statistica. Principi e metodi. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. Dal capitolo 1 al capitolo 7

    Porcu M. e Tedesco N. (2007). Problemi di Statistica in ambito sociale ed economico.

    Pearson Education Paravia Bruno Mondadori Editori Milano.

     

    Testi consigliati per eventuali approfondimenti.

    The Tao of Statistics Sage, London, 2006.

  • STRUMENTI STATISTICI PER L’ANALISI BIVARIATA. CALCOLO DELLE PROBABILITÀ PER L’INFERENZA STATISTICA.

    Cicchitelli G. (2012). STATISTICA. PRINCIPI E METODI. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. dal capitolo 9 al 14
    Porcu M. e Tedesco N. (2007). PROBLEMI DI STATISTICA IN AMBITO SOCIALE ED ECONOMICO. Pearson Education Paravia Bruno Mondadori Editori Milano.

    Keller D.K. The Tao of Statistics Sage, London, 2006.

  • STIMA DEI PARAMETRI E CONTROLLO D'IPOTESI.

    Cicchitelli G. (2012). STATISTICA. PRINCIPI E METODI. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. capitoli da 15 a 20
    Porcu M. e Tedesco N. (2007). PROBLEMI DI STATISTICA IN AMBITO SOCIALE ED ECONOMICO. Pearson Education Paravia Bruno Mondadori Editori Milano.


Programmazione del corso

PRINCIPI E FONDAMENTI DELL'ANALISI STATISTICA DEI DATI. MISURE STATISTICHE MONOVARIATE.
 ArgomentiRiferimenti testi
1Cenni storici sullo sviluppo della statistica, La misurazione dei caratteri, La matrice dei datiCicchitelli G. (2012). Statistica. Principi e metodi. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. Cap. 1 
2Distribuzioni statistiche e rappresentazioni graficheCicchitelli G. (2012). Statistica. Principi e metodi. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. Cap. 2 - 3 
3Indici analitici centrali e di posizioneCicchitelli G. (2012). Statistica. Principi e metodi. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. Cap. 4 
4Indici di variabilitàCicchitelli G. (2012). Statistica. Principi e metodi. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. Cap. 5 
5Indici di forma ed alcune costanti caratteristicheCicchitelli G. (2012). Statistica. Principi e metodi. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. Cap. 6 - 7 
STRUMENTI STATISTICI PER L’ANALISI BIVARIATA. CALCOLO DELLE PROBABILITÀ PER L’INFERENZA STATISTICA.
 ArgomentiRiferimenti testi
1Analisi delle distrubuzioni doppie: dipendenza, regressione e correlazioneCicchitelli G. (2012). Statistica. Principi e metodi. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. Cap. 9 - 10 - 11 
2Introduzione alla probabilità, variabilio casuali, alcuni particolari modelli probabilisticiCicchitelli G. (2012). Statistica. Principi e metodi. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. Cap. 12 - 13 - 14 
STIMA DEI PARAMETRI E CONTROLLO D'IPOTESI.
 ArgomentiRiferimenti testi
1Popolazione, campione e distribuzioni campionarieCicchitelli G. (2012). Statistica. Principi e metodi. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. Cap. 15 
2Stima puntuale dei parametri, stima per intervalloCicchitelli G. (2012). Statistica. Principi e metodi. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. Cap. 16 - 17 
3Verifica delle ipotesi, confronti tra due popolazioni, analisi di dati di frequenzaCicchitelli G. (2012). Statistica. Principi e metodi. Pearson Education, Paravia Bruno Mondadori Editori Milano. Cap. 18 - 19 - 20 

VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • PRINCIPI E FONDAMENTI DELL'ANALISI STATISTICA DEI DATI. MISURE STATISTICHE MONOVARIATE.

    L'esame sarà scritto. Per i frequentanti sono previste tre prove intermedie. Le date verranno concordate di volta in volta con gli studenti per venire incontro alle esigenze degli stessi. Si provvederà, tuttavia, a darne informazione tramite avviso con notevole anticipo. Per svolgere la verifica di apprendimento del modulo successivo è necessario aver superato la verifica di apprendimento del modulo precedente. La prova consisterà nella risoluzione di quattro esercizi inerenti al modulo in oggetto. Sarà possibile portare con se: formulario, calcolatrice e tavole di distribuzione di probabilità.

    Per chi decidesse di sostenere l'esame per intero, la prova si svolgerà negli appelli ufficiali, consisterà nella risoluzione di cinque esercizi in 90 minuti. Sarà possibile portare con se: formulario, calcolatrice e tavole di distribuzione di probabilità.

  • STRUMENTI STATISTICI PER L’ANALISI BIVARIATA. CALCOLO DELLE PROBABILITÀ PER L’INFERENZA STATISTICA.

    L'esame sarà scritto. Per i frequentanti sono previste tre prove intermedie. Le date verranno concordate di volta in volta con gli studenti per venire incontro alle esigenze degli stessi. Si provvederà, tuttavia, a darne informazione tramite avviso con notevole anticipo. Per svolgere la verifica di apprendimento del modulo successivo è necessario aver superato la verifica di apprendimento del modulo precedente. La prova consisterà nella risoluzione di quattro esercizi inerenti al modulo in oggetto. Sarà possibile portare con se: formulario, calcolatrice e tavole di distribuzione di probabilità.

    Per chi decidesse di sostenere l'esame per intero, la prova si svolgerà negli appelli ufficiali, consisterà nella risoluzione di cinque esercizi in 90 minuti. Sarà possibile portare con se: formulario, calcolatrice e tavole di distribuzione di probabilità.

  • STIMA DEI PARAMETRI E CONTROLLO D'IPOTESI.

    L'esame sarà scritto. Per i frequentanti sono previste tre prove intermedie. Le date verranno concordate di volta in volta con gli studenti per venire incontro alle esigenze degli stessi. Si provvederà, tuttavia, a darne informazione tramite avviso con notevole anticipo. Per svolgere la verifica di apprendimento del modulo successivo è necessario aver superato la verifica di apprendimento del modulo precedente. La prova consisterà nella risoluzione di cinque esercizi inerenti al modulo in oggetto. Sarà possibile portare con se: formulario, calcolatrice e tavole di distribuzione di probabilità.

    Per chi decidesse di sostenere l'esame per intero, la prova si svolgerà negli appelli ufficiali, consisterà nella risoluzione di cinque esercizi in 90 minuti. Sarà possibile portare con se: formulario, calcolatrice e tavole di distribuzione di probabilità.


Esempi di domande e/o esercizi frequenti

  • PRINCIPI E FONDAMENTI DELL'ANALISI STATISTICA DEI DATI. MISURE STATISTICHE MONOVARIATE.

    Modulo 1.

    Esercizio 1

    L’indagine di un’Università sul numero dei laureati negli ultimi 10 anno in corsi ad indirizzo scientifico ha prodotto la seguente serie storica:

    Anno

    1999

    2000

    2001

    2002

    2003

    2004

    2005

    2006

    2007

    2008

    Laureati

    103

    134

    107

    125

    103

    105

    129

    92

    129

    98

    Avvalendosi degli strumenti statistici appresi, analizzare e rappresentare graficamente l’evoluzione del fenomeno considerato.

    Esercizio 2

    Su 100 studenti fuori corso è stato rilevato il voto medio e suddiviso nelle seguenti classi:

    Voto medio

    N° studenti

    22

    15

    23

    18

    24

    22

    25

    28

    26

    12

    27

    5

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Arricchire le capacità informative della tabella attraverso l’impiego di altre tipologie di frequenza, rappresentare graficamente il dato, impiegare un adeguato strumento statistico di sintesi della tendenza centrale (analitico e di posizione), analizzare la variabilità. Commentare il risultato.

    Esercizio 3

    La seguente tabella riporta il numero degli arrivi presso l’aeroporto di Catania negli ultimi 6 mesi del 2008. Calcolare un indice informativo dalla concentrazione degli arrivi e commentare il risultato.

    Mese

    Passeggeri

    lug-08

    50100

    ago-08

    56838

    set-08

    55650

    ott-08

    54625

    nov-08

    23249

    dic-08

    13060

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Esercizio 4

    La seguente tabella riporta la distribuzione degli studenti in relazione al diploma conseguito. Attraverso gli strumenti appresi commentare la tabella, ponendo particolare (ma non esclusiva) attenzione al grado di omogeneità

    DIPLOMA

    ni

    1 - Maturità classica

    13

    2 - Maturità scientifica

    29

    3 - Liceo sociopsicopedagogico

    11

    4 - I.T. Commerciale

    20

    5 - Altro Istituto

    15

  • STRUMENTI STATISTICI PER L’ANALISI BIVARIATA. CALCOLO DELLE PROBABILITÀ PER L’INFERENZA STATISTICA.

    Modulo 2

    Esercizio 1

    La seguente tabella riporta il peso (in Kg) e la corrispondente altezza (in cm) di 9 lanciatori di giavellotto:

    Peso

    93 79 86 94 84 83 80 70 75

    Altezza

    184 168 180 184 185 188 180 177 178

     

     

     

     

    Rappresentare graficamente l’andamento congiunto delle due variabili e misurarne la forza della relazione esistente. Commentare il risultato.

     

     

    Esercizio 2

    La tabella seguente riporta i voti (per classi di valore) conseguiti all’esame di statistica da un gruppo di studenti distinti per livello di conoscenza matematica:

    Livello di conoscenza della matematica (X)

    Classi di voto in statistica (Y)

    18-22 23-27 28-30

    TOTALE

    Insufficiente

    Sufficiente

    Buono

    Ottimo

    16 18 6

    15 14 9

    2 9 15

    3 6 18

    40

    38

    26

    27

    TOTALE

    36 47 48

    131

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Determinare la misura della dipendenza in media del voto in Statistica dal livello di conoscenza matematica.

    Esercizio 3

    È noto che, in una data popolazione, la percentuale delle donne con figli è pari al 35%. Si sa anche che il 20% delle donne aventi un contratto di lavoro è anche una donna con figli e il 6%, invece, non ha bambini. Si determini la probabilità che una donna con regolare contratto di lavoro abbia anche dei bambini.

     

    Esercizio 4

    In una piccola bottega di provincia ogni ora arrivano in media 2 clienti. Determinare la probabilità che in un’ora arrivi un numero di clienti minore o uguale a 4.

  • STIMA DEI PARAMETRI E CONTROLLO D'IPOTESI.

    Modulo 3

    Esercizio 1

    Le automobili di un particolare livello hanno un consumo medio (misurato in chilometri percorsi con un litro di benzina) di 25 con una deviazione standard di 2. Si consideri un campione casuale di queste automobili, assumendo che i consumi siano distribuiti normalmente, calcolate la probabilità che il consumo medio sia inferiore a 24 Km/l se:

    • il campione è costituito da 4 osservazioni
    • il campione è costituito da 16 osservazioni

     

    Esercizio 2

    In un processo automatico di confezionamento di biscotti si registra uno scarto quadratico medio pari a 1,5. Determinare la numerosità campionaria affinché l’intervallo di confidenza al 95% ammetta un errore massimo pari a 0,8

     

    Esercizio 3

    In un’indagine campionaria condotta su 160 lavoratori di una certa città si è trovato che la distanza media tra la casa ed il luogo di lavoro è 12.5 Km con una deviazione standard pari a 4.6. Determinare un intervallo di confidenza al 99% intorno alla reale media della popolazione

     

    Esercizio 4

    Per realizzare uno studio sulle età medie di individui che ricorrono ad un determinato intervento di chirurgia plastica si esaminano due campioni di uomini e di donne e si ottengono i seguenti dati:

     

    Uomini n1=13 M1=44.4 S1=2.4

    Donne n2=15 M2=36.5 S2=1.5

     

    Ad un livello di significatività del 95% verificare che la differenza tra le due popolazioni sia statisticamente significativa.

     

    Esercizio 5

    All’ingresso di una discoteca, per attirare la clientela, i proprietari sono soliti distribuire dei gadget: un bracciale, un anello, un apribottiglie o un portachiavi. Ci si chiede se l’attribuzione dei gadget sia casuale o legata a qualche fattore specifico come ad esempio il genere. (α=0.01)

    Bracciale

    Anello

    Apribottiglie

    Portachiavi

    Tot

    30

    42

    23

    20

    115