INFORMATICA

Anno accademico 2021/2022 - 1° anno

Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali e/o piattaforma Teams dipendentemente dalle direttive di Ateneo.


Prerequisiti richiesti

Nessuno


Frequenza lezioni

Facoltativa


Contenuti del corso

Introduzione ai temi principali dell’informatica con particolare attenzione alle tematiche sociali. Nella prima parte parleremo dell'evoluzione dell'informatica dalle sue origini, dell'architettura degli elaboratori e introdurremo i principi del networking. Nella seconda parte discuteremo delle tecniche di archiviazione e recupero delle informazioni, del Modello Relazionale dei dati e daremo anche alcuni cenni di algebra relazionale. Nell'ultima parte parleremo di temi di grande importanza per la moderna sociologia, quali i Big Data, l'Intelligenza Artificiale e il Machine Learning. Discuteremo anche di come queste tecniche stanno modificando il modello economico di molte industrie per le quali, adesso, il dato rappresenta l'"asset" principale.


Testi di riferimento

Slides fornite dal docente



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Concetti di base della tecnologia dell’informazione: Cenni storici; Teoria dell’informazione; Segnali analogici e digitali; Conversione; Architettura degli elaboratori; Memorie; Software; Sistema Operativo; Reti di calcolatori; Protocolli; Sicurezza in Internet slides fornite dal docente; Informatica e Cultura dell’Informazione, Luca Mari, Giacomo Bonanno e Donatella Sciuto 
2Dai dati all’informazione: Sistemi informativi e informatici; Dato e informazione; Organizzazione relazionale dei dati; Interrogazione; Sistemi di interrogazione evolutislides fornite dal docente;  
3Introduzione alla Computational Social Science; Nozioni di «Big Data» e Aritificial Intelligence; Concetti e cenni di algoritmi di «profilazione utente»; Social Networks e Social Network Analysis;slides fornite dal docente; Il computer come macroscopio, Davide Bennato, Franco Angeli editore; Big data. Una rivoluzione che trasformerà il nostro modo di vivere e già minaccia la nostra libertà. Viktor Mayer-Schönberger, Kenneth N. Cukier e R. Merlini