STORIA E FILOSOFIA DELLE ISTITUZIONI POLITICHE

Anno accademico 2017/2018 - 2° anno

Prerequisiti richiesti

  • COSTITUZIONALISMO E DEMOCRAZIA. ANALISI TEORICO-FILOSOFICA

    nessuno

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE FRA '800 E '900

    Nessuno

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE IN ETA' CONTEMPORANEA

    Nessuno


Frequenza lezioni

  • COSTITUZIONALISMO E DEMOCRAZIA. ANALISI TEORICO-FILOSOFICA

    Obbligatoria (soglia minima - 75% delle lezioni) per chi desidera sostenere l'esonero scritto sul modulo.

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE FRA '800 E '900

    Frequenza facoltativa

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE IN ETA' CONTEMPORANEA

    Facoltativa


Contenuti del corso

  • COSTITUZIONALISMO E DEMOCRAZIA. ANALISI TEORICO-FILOSOFICA

    Il corso analizza la questione della giustizia delle istituzioni politiche. Ci si chiede quali siano i principi su cui un stato caratterizzato da cultura pubblica democratica deve fondarsi affinché possa essere giusto. Parte del corso è dedicato alla metodologia con cui si affronta tale questione. Gli autori di riferimento sono John Rawls e Juergen Habermas.

    Il modulo si propone di introdurre gli studenti al tema della giustizia delle istituzioni domestiche nelle liberaldemocrazie contemporanee. Usando i risultati più avanzati della filosofia politica contemporanea, si affronterà il tema di come definire i principi di giustizia fondamentali (ossia meta-costituzionali) che dovrebbero modellare le istituzioni nazionali, facendo dei veloci cenni anche al tema della giustizia internazionale e globale. Gli studenti apprenderanno a formulare, valutare e criticare ragionamenti astratti e complessi, e miglioreranno la loro comprensione del modo in cui le istituzioni democratiche realizzano gli ideali di libertà ed eguaglianza di tutti i cittadini.

    Il modulo tratterà i seguenti argomenti: a) la rinascita della filosofia politica normativa con John Rawls e il background culturale di Una teoria della giustizia (1971), concetti fondamentali, i due principi di giustizia e la loro giustificazione, il problema della stabilità e la sua revisione in Liberalismo politico (1993), il problema della giustizia internazionale, la critica di J. Habermas a Rawls.

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE FRA '800 E '900

    Il modulo prevede il possesso di conoscenze sulle istituzioni in età moderna, sulla costruzione dello Stato unitario e sulle trasformazioni tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Al termine delle lezioni lo studente dovrà padroneggiare tali competenze, dimostrando di sapere individuare gli strumenti necessari a specifici temi di ricerca discussi durante il corso.

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE IN ETA' CONTEMPORANEA

    Seguendo il metodo del secondo modulo, il terzo prosegue con l’analisi critica dei temi istituzionali nell’Italia contemporanea. In particolare si dedicherà particolare attenzione al regime fascista, alla Costituzione repubblicana e alle trasformazioni istituzionali e amministrative avvenute nella seconda metà del Novecento. L’obiettivo è quello di fornire strumenti utili alla comprensione della complessità dei fenomeni politico-istituzionali.


Testi di riferimento

  • COSTITUZIONALISMO E DEMOCRAZIA. ANALISI TEORICO-FILOSOFICA

    OTTONELLI, V. Leggere Rawls. Il Mulino 2010

    HABERMAS, J. Conciliazione tramite uso pubblico della ragione, in Id., L’inclusione dell’altro, trad. it. a cura di L. Ceppa, Milano, Feltrinelli, 1998.

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE FRA '800 E '900

    G. Astuto, Storia delle istituzioni politiche. Da Cavour a Renzi, Carocci, Roma (in corso di stampa). Nel corso delle lezioni il docente indicherà le parti da studiare.
    E.G. Faraci, L’Unificazione amministrativa del Mezzogiorno. Le Luogotenenze da Cavour a Ricasoli, Carocci, Roma 2015.


  • LE ISTITUZIONI ITALIANE IN ETA' CONTEMPORANEA

    G. Astuto, Storia delle istituzioni politiche. Da Cavour a Renzi, Carocci, Roma (in corso di stampa). Nel corso delle lezioni il docente indicherà le parti da studiare.
    G. Astuto, Il viceré socialista. Giuseppe De Felice Giuffrida, sindaco di Catania, Bonanno, Acireale-Roma.


Programmazione del corso

COSTITUZIONALISMO E DEMOCRAZIA. ANALISI TEORICO-FILOSOFICA
 ArgomentiRiferimenti testi
1il contrasto con l'ultilitarismoottonelli 
2la giustizia come equità: elementi principaliottonelli 
3la struttura di base della societàottonelli 
4l'equilibrio riflessivoottonelli 
5il costruttivismo kantianoottonelli 
6i principi di giustizia: la formulazione intuitivaottonelli 
7i beni primariottonelli 
8il primo principio di giustiziaottonelli 
9il secondo principio di giustiziaottonelli 
10i fondamenti per i due principiottonelli 
11il rifiuto del merito come fondamento della redistribuzioneottonelli 
12il pluralismo e la revisione del problema della stabilitàottonelli 
13le dottrine comprensive ragionevoli ed il consenso per intersezioneottonelli 
14la ragione pubblicaottonelli 
15il diritto dei popoli. la posizione originaria di secondo livelloottonelli 
16i principi del diritto dei popoliottonelli 
17l'estensione ai popoli decentiottonelli 
18la guerraottonelli 
19la giustizia distributiva internazionaleottonelli 
20La critica al setting della posizione originariahabermas 
21il problema del consenso per intersezionehabermas 
22autonomia pubblica e privata/libertà degli antichi e dei modernihabermas 
LE ISTITUZIONI ITALIANE FRA '800 E '900
 ArgomentiRiferimenti testi
1le istituzioni italiane fra '800 e '900 
2le istituzioni italiane in età contemporanea  
3Le istituzioni in età moderna 
4L'età delle Costituzioni 
5La Costruzione dello Stato unitario 
LE ISTITUZIONI ITALIANE IN ETA' CONTEMPORANEA
 ArgomentiRiferimenti testi
1la Costituzione Repubblicana: autonomie locali e amministrazione  
2le riforme amministrative negli anni '80 e '90 del '900 

VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • COSTITUZIONALISMO E DEMOCRAZIA. ANALISI TEORICO-FILOSOFICA

    orale

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE FRA '800 E '900

    Orale

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE IN ETA' CONTEMPORANEA

    Orale


Prove in itinere

  • COSTITUZIONALISMO E DEMOCRAZIA. ANALISI TEORICO-FILOSOFICA

    no

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE FRA '800 E '900

    Sono previste alla fine di ogni modulo.

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE IN ETA' CONTEMPORANEA

    Alla fine di ogni modulo


Prove di fine corso

  • COSTITUZIONALISMO E DEMOCRAZIA. ANALISI TEORICO-FILOSOFICA

    Ai soli frequentanti sarà data la possibilità di sostenere un esonero scritto sull'intero modulo, da svolgersi a ridosso della fine delle lezioni. Data prevista, ma da confermare, 16/5/2018.

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE FRA '800 E '900

    Sono previste alla fine del corso.

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE IN ETA' CONTEMPORANEA

    Alla fine del corso


Esempi di domande e/o esercizi frequenti

  • COSTITUZIONALISMO E DEMOCRAZIA. ANALISI TEORICO-FILOSOFICA

    La teoria della giustizia di Rawls è presentata come valida per qualsiasi popolo?

    Perché Rawls pensa che il merito non sia un fondamento della distribuzione?

    Come fonda Rawls i due principi di giustizia?

    Cos'è l'equilibrio riflessivo?

    Quali sono le formulazioni dei due principi di giustizia? Esistono formulazioni più o meno intuitive?

    In che modo i vincoli che le ineguaglianze siano legati a cariche e posizioni 'aperte a tutti' e che siano 'a vantaggio di ciascuno' sono compatibili con quattro tipi di assetti sociali molto diversi tra loro e di cui solo uno sarà secondo Rawls pienamente giusto?

    Come cambia la risposta di Rawls al problema della stabilità da Una teoria della giustiza a Liberalismo politico?

    Cos'è e come funziona la ragione pubblica?

    Cosa significa l'espressione 'onere del giudizio'?

    Quali sono i 5 tipi di popoli che Rawls distingue ne Il diritto dei popoli?

    Come viene modificata la posizione originaria ne Il diritto dei popoli?

    Quali sono i due motivi che rendono una guerra legittima secondo Rawls?

    Qual è la differenza tra i due principi di redistribuzione della ricchezza che Rawls adotta nel caso domestico e internazionale, ossia il principio di differenza e il dovere di assistenza?

    Quali sono le principali critiche di Habermas a Rawls?

    Perché Habermas ritiene che Rawls non riesca a mantenere la sua promessa di far scaturire da uno stesso principio tanto le libertà dei moderni quanto quelle degli antichi?

    Perché Habermas ritiene che la metodologia della posizione originaria non sia una strada percorribile per definire la giustizia?

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE FRA '800 E '900

    1) Il rapporto tra costituzione e amministrazione;

    2) Centro-periferia nella Storia d'Italia.

  • LE ISTITUZIONI ITALIANE IN ETA' CONTEMPORANEA

    1) La transizione dal fascismo alla democrazia. Le istituzioni.

    2) Le riforme costituzionali e amminstrative alla fine del '900