DIRITTO PRIVATO

Anno accademico 2021/2022 - 1° anno

Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Il corso si articola in 35 ore di lezioni frontali e 12 ore di esercitazioni.
Per alcune esercitazioni verranno utilizzate le piattaforme:
- Studium: http://studium.unict.it
- Microsoft Teams (Aula dedicata all'insegnamento)

Si ricorda che, in considerazione dell'attuale stato di emergenza le lezioni frontali potranno essere svolte:
- in modalità "blended" (contestualmente in presenza e in streaming) o
- esclusivamente in modalità streaming tramite le piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo
Le lezioni in presenza sono, comunque, subordinate al rispetto delle disposizioni in materia di sicurezza sanitaria


Prerequisiti richiesti

nessuno


Frequenza lezioni

non obbligatoria


Contenuti del corso

1. Introduzione allo studio del diritto - Il diritto privato nell'ordinamento europeo

2. Soggetti giuridici - Situazioni giuridiche soggettive - Rapporti giuridici

3. Principi e regole in materia di autonomia privata - La disciplina dei contratti in generale - Le vicende patologiche del contratto (invalidità, risoluzione, rescissione)

4. I Beni: regimi di accesso e di utilizzazione - La proprietà

5. La reintegrazione del diritto violato e la responsabilità civile - Responsabilità da inadempimento e responsabilità da fatto illecito


Testi di riferimento

MANUALE CONSIGLIATO: P. TRIMARCHI, Istituzioni di diritto privato, Giuffrè (qualunque edizione successiva al 2017):

Sez. I (Introduzione); Sez. II (I soggetti); Sez. III (Nozioni preliminari sui beni e sui diritti patrimoniali); Sez. IV (Atti illeciti e responsabilità civile); Sez. V (Il negozio giuridico e il contratto); Sez. VII (Soggetti, oggetto e vicende delle obbligazioni); Sez. X (I diritti reali e il possesso)

Manuali alternativi possono essere concordati con la docente.

E' indispensabile la consultazione sistematica della Costituzione e del Codice civile (edizione a scelta dello studente)



VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

Orale

La verifica orale mira a valutare il grado di consapevolezza e di capacità di analisi degli istituti oggetto del programma.

Oltre alla padronanza delle definizioni corrette, si richiede una buona conoscenza della disciplina dei singoli istituti oggetto del programma, nonché l'attitudine ad analizzare le norme contenute nella Costituzione e nel codice civile (citate nei testi di riferimento).
Tutti i contenuti indicati nel programma possono formare oggetto dell'esame, nel rispetto dell'impostazione fornita dai testi di riferimento scelti dalla/o studentessa/studente.

Prove intermedie

Le prove intermedie si svolgono tramite la predisposizione di appositi appelli dedicati.

Le modalità di prenotazione e di verbalizzazione delle prove intermedie sono analoghe a quelle previste per l'esame intero (prenotazione da parte degli studenti sul Portale, verbalizzazione sul Portale dell’esito della prova).

Gli appelli di Prove intermedie potranno svolgersi, oltre che nel corso del periodo dedicato alle lezioni, anche in concomitanza degli appelli ufficiali.

PROGRAMMA DELLA PROVA INTERMEDIA

La "Prova intermedia" consiste in un colloquio sulla seguente parte del programma:

1. Introduzione allo studio del diritto - Il diritto privato nell'ordinamento europeo

2. Soggetti giuridici - Situazioni giuridiche soggettive - Rapporti giuridici

3. Principi e regole in materia di autonomia privata - La disciplina dei contratti in generale - Le vicende patologiche del contratto (invalidità, risoluzione, rescissione).

Per coloro che scelgono il manuale consigliato, la prova intermedia si svolge sulle seguenti Parti del manuale di Pietro Trimarchi:

Sez. I (Introduzione);

Sez. II (I soggetti);

Sez. III (Nozioni preliminari sui beni e sui diritti patrimoniali);

Sez. V (Il negozio giuridico e il contratto).

Per coloro che scelgono manuali concordati con la docente, su richiesta, verranno segnalate le Parti (sezioni, capitoli) corrispondenti.

Nel caso di pieno superamento della prova intermedia, lo studente sosterrà l'esame finale sulle parti di programma escluse dalla prova intermedia.