Enrico Lanza

Ricercatore di DIRITTO PENALE [IUS/17]
Email: enrico.lanza@unict.it elanza@unict.it
Orario di ricevimento: previo appuntamento (tendenzialmente il martedì mattina, dalle 8.30 alle 10.30, e il mercoledì pomeriggio, dalle 15.30 alle 17.30. E' possibile concordare giorni e orari diversi)


CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM

PERCORSO FORMATIVO:
- conseguimento della laurea in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Messina nell’a.a. 1995-1996 con la votazione di 110/110 e lode, a seguito della discussione di una tesi di diritto civile dal titolo L’azione diretta degli ausiliari dell’appaltatore nei confronti del committente ex art. 1676 cod. civ.;
- conseguimento dell’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato nella sessione 1998.

ATTIVITÀ LAVORATIVA IN AMBITO ACCADEMICO:
- vincitore del concorso per collaboratore tecnico per lo svolgimento di programmi di ricerca applicata alla didattica per l’area del Diritto penale, della VII qualifica funzionale, indetto dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, per le esigenze del corso di Diploma Universitario di Servizio Sociale (poi corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale). Il rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato della durata di un anno, prorogabile fino a cinque, è iniziato in data 20 settembre 1999 ed è scaduto il 19 settembre 2004;
- vincitore della valutazione comparativa per un posto di ricercatore universitario nel settore scientifico-disciplinare IUS/17 – Diritto penale, presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania – sede di Modica, bandita con decreto rettorale n. 16/04/Valcomp del 26 marzo 2004, il cui avviso è stato pubblicato nella G.U.R.I. n. 28 del 9 aprile 2004. La presa di servizio è avvenuta il 1° febbraio 2005;
- confermato nel ruolo di ricercatore universitario nel settore scientifico-disciplinare IUS/17 – Diritto penale, presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania – sede di Modica, dal 1° febbraio 2008 con decreto del Rettore dell’Università degli Studi di Catania n. 9632 del 12 settembre 2008.

ATTIVITÀ DI DOCENZA IN AMBITO ACCADEMICO:
- nel corso di preparazione per l’ammissione al corso di Diploma Universitario in Servizio Sociale (poi corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale) della Facoltà di Scienze Politiche di Catania in data 1.9.2000, per l’a.a. 2000-2001, in data 5.9.2001, per l’a.a. 2001-2002, e in data 30.8.2002, per l’a.a. 2002-2003, sul tema Diritto, diritti e legislazione, per un impegno di 5 ore in ciascuna occasione;
- nel Master in Politiche Sociali e Culture Mediterranee, organizzato dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, per il modulo di Legislazione Migratoria, Diritto Penale e Immigrati. L’attività didattica è stata svolta nel periodo marzo-aprile 2001 per un impegno complessivo di 6 ore;
- nel Master in Politiche Sociali, Pari Opportunità e Culture Mediterranee, organizzato dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, per il modulo di Legislazione Penale e Immigrazione. L’attività didattica è stata svolta nel periodo febbraio-marzo 2002 per un impegno complessivo di 5 ore;
- nella prima edizione del Master universitario di secondo livello in Diritto di famiglia e giustizia penale minorile, organizzato nell’a.a. 2004-2005 dalla Facoltà di Giurisprudenza della LUMSA – sede di Palermo, sui temi della pornografia e della prostituzione minorili e del turismo sessuale nel giorno 11 febbraio 2005 per un impegno di 4 ore, sul tema dell’accertamento dell’età del minorenne nel giorno 15 aprile 2005 per un impegno di 2 ore e sul tema degli aspetti sostanziali dell’istituto della messa alla prova nel giorno 6 maggio 2005 per un impegno di 2 ore;
- nel corso di Diritto minorile (3 crediti – 3 moduli) del corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania nel secondo semestre degli aa.aa. 2004-2005, 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009 e 2009-2010;
- nel corso di Ordinamento giudiziario (3 crediti – 3 moduli) del corso di laurea specialistica in Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, sede di Caltagirone, nel secondo semestre dell’a.a. 2004-2005;
- nel corso di Diritto processuale penale II (3 crediti – 3 moduli) del corso di laurea in Scienze dell’amministrazione – curriculum in Discipline della pubblica sicurezza della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, nel secondo semestre dell’a.a. 2004-2005;
- nel corso di Diritto penale I (6 crediti – 6 moduli) del corso di laurea in Scienze dell’amministrazione – curriculum di base della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, nel primo semestre dell’a.a. 2005-2006;
- nel corso di Diritto penale (3 crediti – 3 moduli) del corso di laurea in Scienze del governo e dell’amministrazione della Facoltà di Scienze Politiche di Catania, sede di Modica, nel primo semestre degli aa.aa. 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009 e 2009-2010;
- nel corso di Ordinamento giudiziario (3 crediti – 3 moduli) del corso di laurea specialistica in Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, nel primo semestre degli aa.aa. 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008 e 2009-2010;
- nella seconda edizione del Master universitario di secondo livello in Diritto di famiglia e giustizia penale minorile, organizzato nell’a.a. 2005-2006 dalla Facoltà di Giurisprudenza della LUMSA – sede di Palermo, sui temi della pornografia e della prostituzione minorili e del turismo sessuale nel giorno 24 febbraio 2006 per un impegno di 4 ore e sul tema dell’accertamento dell’età del minorenne nel giorno 21 aprile 2006 per un impegno di 2 ore;
- nel Master in Scienze penitenziarie e della sicurezza, organizzato nell’a.a. 2005-2006 dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania e dal Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria del Ministero della giustizia, sul tema de L’immigrazione e le fattispecie delittuose ad essa collegate, nel giorno 27.3.2006 presso la Scuola di formazione della polizia penitenziaria, sede di San Pietro Clarenza, per un impegno di 2 ore;
- nel corso di Diritto penale I (3 crediti – 3 moduli) del corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania nel primo semestre degli aa.aa. 2006-2007, 2007-2008 e 2008-2009;
- nel corso di Diritto penale II (3 crediti – 3 moduli) del corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania nel primo semestre degli aa.aa. 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009 e 2009-2010;
- nel Master in Scienze criminologiche e penitenziarie, organizzato nell’a.a. 2007-2008 dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, in relazione all’insegnamento di Diritto penale, sui temi seguenti: I delitti in materia di pedopornografia: prostituzione minorile; pornografia minorile; detenzione di materiale pornografico; pornografia virtuale; iniziative turistiche volte allo sfruttamento della prostituzione minorile nel giorno 10 maggio 2008, per un impegno di due ore e mezza; I delitti di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il favoreggiamento della permanenza illegale nel territorio dello Stato, nel giorno 28 giugno 2008, per un impegno di due ore e mezza; La disciplina delle espulsioni: l’espulsione amministrativa; l’espulsione come misura di sicurezza; l’espulsione come sanzione sostitutiva della pena detentiva; l’espulsione come misura alternativa, nel giorno 24 settembre 2008, per un impegno di due ore e mezza;
- nel corso di Diritto penale II (3 crediti – 3 moduli) del corso di laurea in Scienze dell’amministrazione – curriculum in Discipline della Pubblica Sicurezza della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, sede di Caltanissetta, nel secondo semestre dell’a.a. 2008-2009;
- per l’attività di tutorato nel corso di Diritto penale I del corso di laurea in Scienze dell’amministrazione – curriculum di base, della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, sede di Modica, nel primo semestre dell’a.a. 2009-2010;
- nel terzo modulo del corso di Diritto penale II del corso di laurea in Scienze dell’amministrazione – curriculum in Discipline della Pubblica Sicurezza, della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, nel primo semestre dell’a.a. 2009-2010;
- nel corso di dottorato in Tutela dei diritti umani della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania nei giorni 25 e 26 gennaio 2010 sul tema “Diritti umani e immigrazione”;
- nel Master di II livello in Criminologia, organizzato nell’a.a. 2009-2010 dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, in relazione all’insegnamento di Criminologia, sui temi seguenti: Immigrazione e diritto penale nel giorno 14 maggio 2010, per un impegno di due ore e mezza; I reati in materia di violenza sessuale nel giorno 2 ottobre 2010, per un impegno di due ore e mezza;
- nel corso di Diritto penale (6 crediti – 2 moduli) del corso di laurea magistrale in Programmazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania nel primo semestre dell’a.a. 2010-2011e nel secondo semestre dell’a.a. 2011-2012;
- nel Master di II livello in I diritti dei migranti, organizzato nell’a.a. 2010-2011 dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, in relazione al modulo su Il trattamento penale degli stranieri, per un impegno complessivo di 12 ore nel periodo aprile-maggio 2011 (15.4.2011, 29.4.2011, 13.5.2011, 20.5.2011);
- nel corso di Diritto penale e minorile (6 CFU) del corso di laurea in Sociologia e Servizio Sociale della Facoltà di Scienze Politiche (poi Dipartimento di Scienze politiche e sociali) dell’Università degli Studi di Catania nel secondo semestre dell’a.a. 2010-2011, nel primo semestre degli aa.aa. 2011-2012 e 2012-2013, nel secondo semestre degli aa.aa. 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018 e 2018-2019;
- nel Master di II livello in Criminologia, organizzato nell’a.a. 2011-2012 dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, in relazione al modulo su “La devianza minorile”, sui temi seguenti: La responsabilità penale del minorenne nel giorno 18 maggio 2012, per un impegno di cinque ore; Il processo penale minorile nel giorno 19 maggio 2012, per un impegno di cinque ore; in relazione al modulo su “La criminalità organizzata e le forme di sfruttamento della persona”, sui seguenti temi: Tendenze socio-culturali nella disciplina penale dell’immigrazione nel giorno 22 dicembre 2012, per un impegno di cinque ore; Diritto penale dell’immigrazione nel giorno 22 febbraio 2013, per un impegno di due ore e mezza; in relazione al modulo su “La nascita e lo sviluppo della criminologia” sul seguente tema: Le forme di espulsione giudiziaria nel giorno 19 aprile 2013, per un impegno di cinque ore;
- nel Master in Gestione amministrativa del rischio ambientale, gestito nell’a.a. 2011-2012 dall’Università degli Studi di Catania, nell’ambito del Catalogo Interregionale Alta Formazione – ID 8792, in relazione al modulo di 30 ore su Organizzazione di impresa e responsabilità penale, nei giorni 29.6.2012, 12.7.2012, 26.7.2012, 27.7.2012 e 28.7.2012;
- nel Master in Gestione della sicurezza aeroportuale, organizzato dal Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università degli Studi di Catania nell’a.a. 2015-2016, in relazione al modulo di 25 ore di Elementi di diritto penale, nei giorni 10.9.2016, 11.11.2016, 12.11.2016, 9.12.2016 (10 ore per le lezioni frontali, 14 ore per la formazione a distanza e un’ora per la verifica).

ATTIVITÀ DI DOCENZA IN AMBITO EXTRA-ACCADEMICO:
- nel corso di aggiornamento professionale per assistenti sociali Pedagogia, psicologia, sociologia ed intervento sociale, organizzato dall’Istituto di Sociologia Luigi Sturzo nell’ambito delle attività della Scuola di Servizio Sociale di Caltagirone (CT), trattando nel giorno 20 maggio 2000, per un impegno di 4 ore, l’argomento Diritto minorile e politiche sociali;
- nel corso di formazione professionale per assistenti sociali esperti nel settore dell’immigrazione, organizzato dalla sede provinciale della Croce Rossa Italiana di Catania, per il modulo Legislazione penale dell’immigrazione. L’impegno didattico si è protratto per 25 ore, distribuite nel periodo compreso tra il 19 giugno ed il 18 dicembre 2000;
- nel corso di aggiornamento professionale per assistenti sociali su Il linguaggio nella documentazione del lavoro dell’assistente sociale, organizzato dall’I.R.S.E.S. di Giarre, per il modulo Linguaggio giuridico. L’attività didattica è stata svolta nel periodo febbraio-marzo 2001 per un impegno complessivo di 20 ore;
- nel corso di aggiornamento rivolto al personale del Corpo di Polizia Penitenziaria, organizzato dal Ministero della Giustizia – Dipartimento per l’Amministrazione Penitenziaria – Provveditorato Regionale per la Sicilia, sul tema Procedura penale. L’attività didattica è stata svolta presso la Casa Circondariale di Siracusa nel periodo giugno 2002 – febbraio 2003 per un impegno complessivo di 16 ore;
- nel corso di qualificazione per Ufficiali di Polizia Giudiziaria appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria, organizzato dal Ministero della Giustizia – Dipartimento per l’Amministrazione Penitenziaria – Provveditorato Regionale per la Sicilia, sul tema Diritto e procedura penale. L’attività didattica è stata svolta presso la Casa Circondariale di Siracusa nel periodo settembre-dicembre 2002 per un impegno di 15 ore;
- nel corso di perfezionamento in “Diritto di famiglia”, organizzato a Patti dall’Istituto teologico pastorale della Diocesi di Patti “Monsignor Angelo Ficarra” e dalla Facoltà di Giurisprudenza della LUMSA, nei giorni 18 e 19 giugno 2004, per un impegno complessivo di 8 ore, sui temi del diritto penale della famiglia;
- nel corso di perfezionamento su La mediazione sociale, organizzato dalla Scuola Superiore di Servizio Sociale “S. Caterina da Siena”, trattando in Noto nel giorno 22 aprile 2005, per un impegno di 5 ore, l’argomento La mediazione sociale. Caratteristiche ed esperienze: la mediazione penale;
- nell’ambito del progetto di formazione “Approccio ed Interrelazione”, realizzato dalla Fondazione FORMIT, sul tema dell’immigrazione. Le lezioni, della durata di sette ore e trenta ciascuna, sono state svolte in Catania nei giorni 16.11.2005, 23.11.2005, 30.11.2005, 2.2.2006, 15.2.2006 e 3.5.2006, in Messina nei giorni 18.1.2006 e 22.3.2006, in Siracusa nei giorni 1.3.2006 e 8.3.2006;
- nell’ambito del progetto “Immigrazione” realizzato dalla Didagroup s.r.l. di Roma per il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria del Ministero della Giustizia. La lezione, della durata di sei ore, si è svolta in Catania nel giorno 3.3.2008;
- docente aggiunto nell’a.a. 2006-2007 per la materia di Organizzazioni criminali ed economia criminale nell’ambito del XXII Corso di Alta Formazione della Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno;
- docente aggiunto nell’a.a. 2007-2008 per la materia di Scienza criminologica e organizzazioni criminali nell’ambito del XXIII Corso di Alta Formazione della Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno;
- nel corso di specializzazione in Giustizia penale minorile, organizzato dalla Camera Minorile Distrettuale Orazio Campo di Palermo in collaborazione con la LUMSA – sede di Palermo, sui temi de Il sistema sanzionatorio penale minorile: dal r.d. n. 1404/1934 al d.p.r. n. 448/1988 e L’accertamento dell’età tra scienza e diritto, nei giorni 16 e 17 maggio 2008, per un impegno rispettivamente di quattro e due ore;
- nel corso in Responsabilità penale, capacità di intendere e di volere e pericolosità sociale, rieducazione, realizzato nell’ambito dell’Avviso pubblico n. 8 del 28 aprile 2011 della Regione Sicilia, nei moduli sui “Profili giurisprudenziali” (per un impegno di 7 ore) e su “I profili inerenti il processo penale a carico di imputati minorenni” (per un impegno di 6 ore). Le lezioni, svolte nel periodo compreso fra il 30 marzo e il 4 giugno 2012, sono state ripetute nelle tre edizioni del corso;
- nel Progetto n.(CIP) 2007.IT.051.PO.003/II/D/F/9.2.1/0169 dal titolo “Lavoro: competenze, capacità e rispetto per lo sviluppo”, coordinato dal Gruppo Euroconsult, per il modulo di Diritto di Cittadinanza. L’impegno complessivo è stato di dodici ore ed è stato svolto nei giorni 27.11.2012, 5.12.2012, 17.12.2012 e 19.12.2012 presso la casa circondariale di Bicocca – Catania;
- nel Progetto n.(CIP) 2007.IT.051.PO.003/II/D/F/9.2.1/0208 dal titolo “Addetto/a all’accoglienza, al front & back office di strutture ricettive”, coordinato dal Gruppo Euroconsult, per il modulo di Diritto di Cittadinanza. L’impegno complessivo è stato di sei ore ed è stato svolto nel giorno 3.12.2012 presso la sede del Gruppo Euroconsult;
- nel corso teorico-pratico su Gli accessi vascolari in emodialisi (il cateterismo), organizzato dall’Unità Operativa di Nefrologia dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania, sui temi de “Il consenso informato nelle procedure invasive” nel giorno 2 luglio 2013 e delle “Problematiche medico-legali” nel giorno 9 luglio 2013;
- nel corso di Nefrologia clinica “Dalla teoria alla pratica”, organizzato dall’Unità Operativa di Nefrologia dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania, sul tema de “Il consenso informato per la procedura invasiva in nefrologia” nel giorno 23 ottobre 2013;
- nel Progetto n.(CIP) 2007.IT.051.PO.003/II/D/F/9.2.1/0169 dal titolo “Il lavoro: competenze, capacità e rispetto della legalità”, nel corso di “Addetto/a alla Ristorazione”, coordinato dal Gruppo Euroconsult, per il modulo di Diritto di Cittadinanza. L’impegno complessivo è stato di dodici ore ed è stato svolto nei giorni 21, 23, 24 e 28 gennaio 2014 presso la sede del Gruppo Euroconsult;
- nel Corso di deontologia e tecnica del penalista, organizzato dalla Scuola di deontologia e tecnica del penalista “Avv. Giorgio Cassarino” della Camera penale degli Iblei, con un intervento su “La causalità omissiva impropria. I delitti colposi di pericolo” tenuto a Modica il 25 gennaio 2014 dalle 11.00 alle 13.00;
- nel Progetto n.(CIP) 2007.IT.051.PO.003/II/D/F/9.2.1/0208 dal titolo “Il lavoro: competenze, capacità e rispetto della legalità, nel corso di “Addetto/a all’accoglienza, al back e front office”, coordinato dal Gruppo Euroconsult, per il modulo di Diritto di Cittadinanza. L’impegno complessivo è stato di sei ore ed è stato svolto nei giorni 13.2.2014 e 25.2.2014 presso la sede del Gruppo Euroconsult;
- nell’ambito del “Piano Giovani III annualità Avviso 20/2011”, nel corso di “Addetta/o all’accoglienza e al front e back di strutture ricettive”, coordinato dal Gruppo Euroconsult, per il modulo di Diritto di cittadinanza. L’impegno complessivo è stato di 12 ore ed è stato svolto dal 23.4.2015 al 25.5.2015 presso la sede del Gruppo Euroconsult;
- nell’ambito del “Piano Giovani III annualità Avviso 20/2011”, nel corso di “Addetto alla ristorazione”, coordinato dal Gruppo Euroconsult, per il modulo di Diritto di cittadinanza. L’impegno complessivo è stato di 12 ore ed è stato svolto dal 10.4.2015 al 12.5.2015 presso la Casa circondariale di Catania – Bicocca;
- nell’ambito dell’Alternanza Scuola-Lavoro, all’interno del progetto “Laboratori sul tema della sicurezza” (responsabile: prof. S. Aleo), in relazione alle “Problematiche dello Stato di diritto, della giustizia e della sicurezza sociale” (presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università degli Studi di Catania il 20 novembre 2017);
- nel corso “Percorsi di studio e preparazione al concorso pubblico per Funzionario di servizio sociale presso il Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità indetto dal Ministero della Giustizia”, organizzato dalla Segreteria Nazionale e dal Centro Studi IRIS Socialia del SUNAS (Sindacato Unitario Nazionale Assistenti Sociali) nel maggio 2018, tenendo una lezione, il giorno 5 maggio 2018, della durata di sette ore, su “Il sistema penale e la sua funzione. Caratteristiche fondamentali del sistema sanzionatorio”.

MEMBRO DELLE SEGUENTI COMMISSIONI D’ESAME (ULTERIORI A QUELLE DELLE DISCIPLINE PENALI):
- in qualità di supplente, per l’ammissione al corso di Diploma Universitario in Servizio Sociale della Facoltà di Scienze Politiche di Catania per l’anno accademico 2000-2001;
- per il corso di aggiornamento professionale per assistenti sociali su Il linguaggio nella documentazione del lavoro dell’assistente sociale, organizzato dall’I.R.S.E.S. di Giarre, in data 24 maggio 2001;
- in qualità di esperto aggregato, per l’ammissione al corso di laurea triennale in Scienze del Servizio Sociale della Facoltà di Scienze Politiche per gli anni accademici 2001-2002 e 2002-2003;
- per il corso di qualificazione per Ufficiali di Polizia Giudiziaria appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria, organizzato dal Ministero della Giustizia – Dipartimento per l’Amministrazione Penitenziaria – Provveditorato Regionale per la Sicilia, presso la Casa Circondariale di Siracusa, in data 20 dicembre 2002;
- per l’ammissione degli studenti stranieri nell’a.a. 2006-2007 alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Catania;
- per l’ammissione al primo anno del corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale della Facoltà di Scienze Politiche di Catania per gli a.a. 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009 e 2009-2010;
- per gli esami finali del corso di formazione per vice commissari del Corpo della Polizia Penitenziaria e del Master in Scienze penitenziarie e della sicurezza dell’Università degli Studi di Catania nei giorni 21 e 25 novembre 2006 e 16 dicembre 2006;
- per l’ammissione al corso di dottorato di ricerca in Tutela dei diritti umani – XXIV ciclo, della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania, nei giorni 20 e 27 novembre 2008;
- per gli esami di abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale per le sessioni di giugno e novembre dell’anno 2011;
- per gli esami di abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato nel Distretto della Corte di Appello di Catania per la sessione 2014;
- per l’ammissione al primo anno (a.a. 2017-2018) del corso di laurea interclasse in Sociologia e Servizio sociale dell’Università degli Studi di Catania nei giorni 6 e 7 settembre 2017.

MEMBRO DELLE SEGUENTI COMMISSIONI DI CONCORSI O SELEZIONI PUBBLICHE:
- per la selezione pubblica per titoli e colloquio per l’instaurazione di un rapporto di collaborazione con persona di comprovata attitudine per l’organizzazione, la cura e il coordinamento del progetto di decentramento, dalla Facoltà di Scienze Politiche alla struttura di ricerca del Dipartimento di Studi Politici, delle attività didattiche relative ai corsi di laurea di primo livello in Scienze dell’Amministrazione e Politica e Relazioni Internazionali e al corso di laurea specialistica in Governo dell’Unione Europea e Politica Internazionale, nel periodo dicembre 2005 – gennaio 2006;
- per la selezione relativa alla stipulazione di un contratto di collaborazione esterna con il Dipartimento di Studi Politici dell’Università degli Studi di Catania per le esigenze del corso di laurea in Scienze dell’Amministrazione, sede di Caltanissetta, nel giugno 2008;
- nella pubblica selezione, per titoli e colloquio, per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca - settore scientifico disciplinare IUS/17 – Diritto penale - durata: un anno - programma di ricerca: Profili penali in tema di tutela dell’ambiente (D.R. n. 15174 del 23 dicembre 2008) - pubblicato sul sito web dell’Ateneo di Catania in data 30 dicembre 2008;
- per la selezione per l’affidamento di un incarico di collaborazione esterna per le esigenze del Dipartimento di Analisi dei Processi Politici Sociali e Istituzionali (D.A.P.P.S.I.) dell’Università degli Studi di Catania – Bando n. 687 del 28 febbraio 2012. La selezione si è svolta nell’aprile 2012.

MEMBRO DEI SEGUENTI GRUPPI DI RICERCA:
- progetto di ricerca d’Ateneo (Università di Catania) per gli anni 1999 e 2000, coordinato dal prof. Salvatore Aleo, dal titolo Trasformazioni funzione penale e bisogno effettività pena;
- progetto di ricerca d’Ateneo (Università di Catania) per gli anni 2001 e 2002, coordinato dal prof. Salvatore Aleo, dal titolo Il rapporto di causalità nei reati a condotta plurisoggettiva;
- progetto di ricerca d’Ateneo (Università di Catania) per l’anno 2003, coordinato dal prof. Salvatore Aleo, dal titolo Globalizzazione del diritto e tutela penale dei diritti umani;
- progetto di ricerca d’Ateneo (Università di Catania) per l’anno 2008, coordinato dal prof. Salvatore Aleo, dal titolo Globalizzazione, criminalità organizzata, immigrazione;
- progetto n. 1999.IT.16.I.PO.011/3.21C/3.2.7/0005 “Azione di sistema per lo sviluppo della Legalità” (P.O.R. Sicilia 2000/2006 – Misura 3.21 “Iniziative per legalità e sicurezza” – “Sottomisura 3.21c” – “Prevenzione e contrasto dei fenomeni estorsivi ed usurari ad opera della criminalità organizzata mediante il sostegno a società, imprenditori, commercianti, artigiani, cooperative, liberi professionisti, nuclei familiari e/o singoli cittadini esposti o danneggiati dai predetti fenomeni criminali”) – periodo secondo semestre del 2008;
- progetto n. 2007.IT.051.PO.003/lll/G/F/6.2.1/0071 “Lavoro ed emancipazione, l’inclusione per lo sviluppo” (Programma Operativo Obiettivo Convergenza 2007-2013, Fondo Sociale Europeo, Regione Siciliana – Asse III – Inclusione sociale – Avviso n. 1 2011 per la realizzazione di progetti volti all’inclusione socio-lavorativa di soggetti in condizione di disagio ed esclusione sociale) – periodo dicembre 2011 – novembre 2013;
- progetto di ricerca di Ateneo (Università di Catania) – FIR 2014, coordinato dalla prof.ssa Delia La Rocca, dal titolo Consenso e autorità nella prospettiva della scienza giuridica. Oltre l’interdisciplinarietà, attivo dal 15 giugno 2015 al 31 ottobre 2017;
- progetto di ricerca PROMISE (PROMoting refugees Integration Support through Engagement: 1951 Convention and nowadays’ refugees), presentato dalla Facoltà di Giurisprudenza della Mikolas Romeris University (MRU) di Vilnius (Lituania), programma Europe for citizens, insieme con la Josip Juraj Strossmayer University di Osijek (Croazia), la Bulgarian Foundation for Access to Rights (FAR), l’Università di Pécs (Ungheria), la London South Bank University (Gran Bretagna) e l’Università degli Studi di Catania (responsabile prof. Roberto M. Gennaro), con scadenza nel mese di gennaio 2018. La partecipazione al progetto è stata deliberata dal Consiglio del Dipartimento di Scienze politiche e sociali l’1.12.2016;
- progetto di ricerca di Ateneo (Linea 2 del Piano di ricerca 2016/2018 dell’Università di Catania), coordinato dal prof. Salvatore Aleo, dal titolo “I criteri di verificabilità empirica dei giudizi di colpa, con particolare riferimento all’ambito sanitario”, attivo dal 2 novembre 2017 al 31 ottobre 2018 e il cui finanziamento è stato assegnato con delibera del Consiglio del Dipartimento di Scienze politiche e sociali del 16 ottobre 2017.

ASSEGNATARIO DEI SEGUENTI FONDI DI RICERCA:
- progetto di ricerca d’Ateneo (Università di Catania) per gli anni 2004-2005, dal titolo Stranieri e sistema penale;
- progetto di ricerca di Ateneo (Università di Catania) per gli anni 2006-2007, dal titolo La responsabilità penale del minorenne.

RELATORE:
- nel convegno sul tema de La corruzione nel settore privato, organizzato nell’ambito del progetto Grotius II Penal e svoltosi in Cracovia nei giorni 11 e 12 luglio 2003, trattando nel giorno 11 luglio 2003 l’argomento de L’elemento soggettivo nella corruzione privata;
- in un incontro con gli ufficiali e gli agenti di pubblica sicurezza della Questura di Agrigento nel giorno 5 aprile 2004 sul tema de Gli strumenti penali di contrasto dell’immigrazione clandestina;
- nel convegno su L’immigrazione clandestina e le nuove frontiere del Mediterraneo, svoltosi presso la sede dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa nei giorni 1 e 2 dicembre 2006;
- nel 2° Convegno di Studi in memoria dell’Avvocato Giorgio Cassarino su Minori e giustizia penale, organizzato dalla Camera penale di Modica e dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Modica nel giorno 3 novembre 2007, trattando l’argomento della Sospensione del processo e messa alla prova – Irrilevanza del fatto;
- nel convegno su Il Fenomeno Immigratorio fra Legislazione e Integrazione, organizzato nell’Aula Magna del Palazzo di Giustizia di Palermo il 17 febbraio 2011 dal Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia, dalla Fidapa e dall’A.I.G.A.;
- nel convegno di apertura del Progetto “Azione di sistema per lo sviluppo della cultura del bene e della legalità”, tenutosi a Catania a Palazzo della Cultura il giorno 5 aprile 2012, sul tema La mediazione penale come strategia di risocializzazione del minorenne autore di reato;
- nell’incontro di formazione e di aggiornamento professionale su “Il contrasto all’immigrazione irregolare tra vincoli europei ed ordinamento interno”, organizzato dal Centro di Studi e di formazione professionale in materia giuridica di Catania, svolto a Catania, nei locali del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali il 14 e 15 dicembre 2012, sul tema Il favoreggiamento della presenza illegale di stranieri tramite il loro impiego in attività lavorative;
- nel seminario su Multiculturalità, integrazione sociale e rieducazione dello straniero, organizzato dall’I.R.FO.R. nell’ambito del progetto n. 2007.IT.051.PO.003/lll/G/F/6.2.1/0071 “Lavoro ed emancipazione, l’inclusione per lo sviluppo” (Programma Operativo Obiettivo Convergenza 2007-2013, Fondo Sociale Europeo, Regione Siciliana – Asse III – Inclusione sociale), svolto a Catania, nei locali del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali il 28 gennaio 2014, sul tema La condizione di estraneità nel sistema penale;
- nel corso di formazione in Immigrazione e condizione giuridica dello straniero, organizzato dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, dal Dipartimento di Scienze Giuridiche e Storia delle Istituzioni dell’Università degli Studi di Messina, dall’Ordine degli Avvocati di Messina e dal Comitato Provinciale della Croce Rossa di Messina, sul tema Immigrazione e diritto penale. La relazione è stata tenuta nell’aula magna del Dipartimento di Scienze Giuridiche e Storia delle Istituzioni dell’Università degli Studi di Messina il 15 maggio 2014;
- nel convegno su Lavoro ed inclusione sociale dei condannati. Un’esperienza a Catania, organizzato dal Gruppo Euroconsult, dall’I.R.FO.R. e dall’Università degli Studi di Catania, sul tema Immigrati, rieducazione e lavoro. La relazione è stata tenuta nell’aula magna del Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università degli Studi di Catania il 23 maggio 2014;
- nel convegno su Oltre la cittadinanza. La condizione giuridica degli stranieri nell’ordinamento europeo, prima giornata di studio nell’ambito dei colloqui italo-francesi fra il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università degli Studi di Catania e la Faculté de Droit, de Sciences Politiques et de Gestion dell’Università di Strasburgo, sul tema La criminalizzazione della condizione di illegalità dello straniero: aspetti problematici. Il convegno si è svolto nell’aula conferenze del Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università degli Studi di Catania il 12 dicembre 2014;
- nel convegno su Le responsabilità in ambito sanitario. Un’emergenza nazionale, organizzato dall’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani (ACOI), dall’Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani (AOGOI), dalla Federazione Sindacale Medici Dirigenti (FESMED), dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) e dal Gruppo Interdisciplinare Società Scientifiche (G.I.S.S.), svolto a Catania, presso l’Hotel Sheraton, il 15 dicembre 2014;
- alla presentazione del volume Identità nazionale e multiculturalismo, a cura di Luca Buscema, Editoriale Scientifica, 2016, svoltasi il 29 novembre 2016 presso il Dipartimento di Scienze politiche e giuridiche dell’Università degli Studi di Messina;
- nell’ambito della XII. European Conference on Social and Behavioral Sciences, organizzata dalla International Association of Social Science Research (IASSR), svoltasi presso l’Università degli Studi di Catania nei giorni 25-28 gennaio 2017, sul tema The Penal Treatment of Foreigners in the time of Globalization (27 gennaio 2017);
- nel convegno internazionale su Security Issues and Integration Policies in the Management of Immigration, svolto presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università degli Studi di Catania il giorno 25 settembre 2017 nell’ambito del progetto PROMISE (Promoting refugees Integration Support through youth Engagement: 1951 Convention and nowadays refugees), sul tema “Political and Juridical Considerations upon the Criminalization of Illegal Entry and Stay”;
- nell’incontro con le forze di polizia su “Migrazioni e sicurezza urbana”, tenuto il 7 novembre 2017 presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università degli Studi di Catania;
- nell’Open day del Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Catania sul tema “Fin quando si è minorenni per il diritto penale? L’età della responsabilità” (19 febbraio 2018);
- nel corso di formazione “Diritto, società ed emergenza”, organizzato dal Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche dell’Università degli Studi di Messina e dal Centro per la Migrazione, l’Integrazione Sociale e la Comunicazione Interculturale nel periodo maggio-giugno 2018, sul tema “Diritto pubblico dell’emergenza” (Messina, 30 maggio 2018);
- nel convegno “Prevenire il Bullismo e Cyberbullismo: aspetti sociali, educativi e legali”, organizzato dall’Associazione Social Vita Onlus, dall’Ordine professionale degli Assistenti sociali della Sicilia e dal Comune di Avola (prov. SR), sul tema “I profili penali del bullismo” (Avola, 25 gennaio 2019).

PUBBLICAZIONI:
- Non luogo a procedere per irrilevanza del fatto nel giudizio minorile, in AA.VV., Una Facoltà nel Mediterraneo. Studi in occasione dei trent’anni della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Catania. 1969-1970/1999-2000, vol. II, Giuffrè, Milano, 2000, pagg. 465-507.
- La repressione penale dell’immigrazione clandestina, in Diritto & Diritti – Rivista giuridica elettronica. L’articolo è pubblicato in Internet dal 4 ottobre 2001, all’indirizzo web http://www.diritto.it, ISSN 1127-8579, pag. http://www.diritto.it/articoli/penale/lanza.html e segg. (1-15).
- La problematica penalistica nella disciplina dell’immigrazione, in Rassegna penitenziaria e criminologica, 2002, n. 3, pp. 15-73.
- La sospensione del processo con messa alla prova dell’imputato minorenne, Giuffrè, Milano, 2003.
- La tutela penale contro il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, in AA.VV., Il traffico internazionale di persone, a cura di Giovanni Tinebra e Alessandro Centonze, Giuffrè, Milano, 2004, pp. 185-213.
- Le indagini preliminari e le misure cautelari, in AA.VV., La giustizia penale minorile: formazione, devianza, diritto e processo, a cura di Angelo Pennisi, Giuffrè, Milano, 2004, pp. 257-298.
- Mediazione e procedimento penale minorile, in AA.VV., La giustizia penale minorile: formazione, devianza, diritto e processo, a cura di Angelo Pennisi, Giuffrè, Milano, 2004, pp. 433-453.
- La condizione soggettiva dello straniero clandestino vittima del traffico di esseri umani, in Rassegna penitenziaria e criminologica, 2005, n. 1, pp. 1-26.
- Brevi osservazioni sulla competenza penale del giudice di pace. Profili di trasformazione della nozione penale, in AA.VV., Tra economia e società. Studi in memoria di Giovanni Montemagno, a cura di Antonio D’Agata, Emilio Giardina ed Enzo Sciacca, Giuffrè, Milano, 2006, pp. 491-515.
- L’accertamento dell’età del giovane imputato, in Diritto di famiglia e delle persone, 2006, n. 2, pp. 892-915.
- Il giudizio di causalità per la responsabilità omissiva colposa del medico nelle decisioni della Suprema Corte, in ALEO – CENTONZE – LANZA, La responsabilità penale del medico, Giuffrè, Milano, 2007, pp. 83-197.
- Gli accertamenti sulla personalità del minorenne nel processo penale, in Quaderni del Dipartimento di Studi Politici, 2007, n. 2, pp. 91-117.
- L’elemento soggettivo nei casi di c.d. corruzione privata, in AA.VV., Studi in onore di Franco Leonardi, a cura di Giovanni Gennaro, FrancoAngeli, Milano, 2007, pp. 185-197.
- Stranieri e misure alternative alla detenzione carceraria. Considerazioni sulla sentenza della Corte costituzionale n. 78 del 2007, in Rassegna penitenziaria e criminologica, 2007, n. 2, pp. 27-93.
- La rilevanza delle esigenze educative dell’imputato minorenne, in Quaderni del Dipartimento di Studi Politici, 2008, n. 3, pp. 191-204.
- Tendenze socio-culturali e diritto penale dell’immigrazione, in Quaderni del Dipartimento di Studi Politici, 2009, n. 4, pp. 259-274.
- Il reato di immigrazione clandestina, in Rassegna penitenziaria e criminologica, 2010, n. 2, pp. 17-47.
- Gli stranieri e il diritto penale, CEDAM, Padova, 2011, pp. I-XXX, 1-673.
- Riflessioni sulla compatibilità del reato di immigrazione illegale con la Direttiva rimpatri (nota all’ordinanza del Tribunale di Rovigo del 15 luglio 2011), in Gli Stranieri, 2011, n. 3, pp. 167-194.
- I reati contro la fede pubblica (pp. 447-487) e I reati contro la famiglia (pp. 571-622), in S. ALEO – G. PICA, Diritto penale. Parte speciale I, CEDAM, Padova, 2012.
- I reati contro l’onore e la dignità della persona (pp. 667-694), I delitti contro la libertà della persona: le forme di schiavitù (pp. 695-737), I delitti contro la libertà sessuale della persona (pp. 739-784) e I delitti contro la libertà fisica della persona (pp. 785-791), in S. ALEO – G. PICA, Diritto penale. Parte speciale II, CEDAM, Padova, 2012.
- La sentenza della Corte costituzionale n. 331 del 2011 in materia di favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina, in Gli Stranieri, 2012, n. 1, pp. 169-184.
- Le indagini preliminari e le misure cautelari, in AA.VV., La giustizia penale minorile: formazione, devianza, diritto e processo, a cura di Angelo Pennisi, II, ed., Giuffrè, Milano, 2012, pp. 311-354.
- Mediazione e procedimento penale minorile, in AA.VV., La giustizia penale minorile: formazione, devianza, diritto e processo, a cura di Angelo Pennisi, II ed., Giuffrè, Milano, 2012, pp. 529-550.
- con M. A. Pasculli, The Condition of Foreigner as a Contact between Illegal Immigration and Trafficking in Human Beings/Smuggling of Migrants: a Report about Italian Legislation, in International Journal of Humanities and Social Science, ottobre 2012, vol. 2, n. 19, pp. 102-114.
- Il reato di occupazione illegale di stranieri dopo l’emanazione del decreto legislativo 16 luglio 2012, n. 109, di attuazione della direttiva europea 2009/52/CE, in Gli Stranieri, 2012, n. 3, pp. 77-92.
- La Direttiva 2011-36-UE sulla tratta degli esseri umani in rapporto con la legislazione italiana, in P. Bargiacchi (a cura di), Studi in onore di Augusto Sinagra, vol. III, Aracne, Roma, 2013, pp. 617-648.
- Il diritto penale dell’immigrazione, in P. Morozzo della Rocca (a cura di), Manuale breve di diritto dell’immigrazione, Maggioli, Rimini, 2013, pp. 251- 307.
- L’imputabilità del minorenne: la difficoltà di interpretare la nozione di maturità e i possibili sviluppi in materia di responsabilità penale, in Indice penale, 2013, n. 2, pp. 349-393.
- La responsabilità penale del medico negli orientamenti della dottrina e della giurisprudenza, in S. Aleo – R. De Matteis – G. Vecchio (a cura di), Le responsabilità in ambito sanitario, CEDAM, Padova, 2014, pp. 701-815.
- Le misure alternative alla detenzione come strumento di risocializzazione, in S. Aleo (a cura di), Lavoro e inclusione sociale dei condannati. Un’esperienza a Catania, CEDAM, Padova, 2014, pp. 49-122.
- con S. Aleo e M. Scuderi, Ricerca empirica sulle possibilità di reinserimento lavorativo delle persone condannate, in S. Aleo (a cura di), Lavoro e inclusione sociale dei condannati. Un’esperienza a Catania, CEDAM, Padova, 2014, pp.147-184.
- Diritto penale dell’immigrazione, in P. Morozzo della Rocca (a cura di), Immigrazione, asilo e cittadinanza. Discipline e orientamenti giurisprudenziali, Maggioli, Rimini, 2015, pp. 265-313.
- The decriminalization of migrants illegal entry and stay in Italy: juridical and political considerations, in Mediterranean Journal of Human Rights, 2015, vol. 20, n. 1-2, pp. 303-338.
- Il matrimonio forzato fra problemi definitori e obbligo di penalizzazione, in Indice penale, 2016, n. 1, pp. 294-353.
- Il trattamento giuridico dello straniero nell’epoca della globalizzazione, in G. Moschella – L. Buscema (a cura di), Immigrazione e condizione giuridica dello straniero, Aracne, Ariccia (RM), 2016, pp. 87-98.
- con S. Aleo, Il sistema penale, Giuffrè, Milano, 2016.
- L’uso “improprio” dei fondi assegnati agli eletti e la criminalizzazione giudiziaria delle scelte politiche: spunti per una riflessione sul principio della divisione dei poteri, in Indice penale, 2016, n. 3, pp. 743-784.
- Delitti contro la famiglia (pp. 1-40), Delitti contro la personalità individuale (pp. 99-153) e Delitti contro la libertà personale (pp. 155-197), in S. Aleo, Istituzioni di diritto penale. Parte speciale – II, Giuffrè, Milano, 2017.
- La messa alla prova processuale. Da strumento di recupero per i minorenni a rimedio generale deflativo, Giuffrè, Milano, 2017, pp. I-X, 1-396.
- The Penal Treatment of Foreigners in the Era of Globalization, in H. Arslan, M. A. İçbay, A.-A. Dragoescu (a cura di), Current Perspectives in Social Sciences, International Association of Social Science Research (IASSR), 2017, pp. 135-139.
- con S. Aleo, L’ampliamento degli spazi di discrezionalità del giudice nella determinazione della pena, dal codice Rocco ai giorni nostri, come sintomo della trasformazione della funzione penale, in Indice penale, 2017, n. 3, pp. 853-880.
- Diritto penale dell’immigrazione, in P. Morozzo della Rocca (a cura di), Immigrazione, asilo e cittadinanza. Discipline e orientamenti giurisprudenziali, III ed., Maggioli, Rimini, 2017, pp. 275-326.
- La distribuzione della responsabilità penale nelle strutture sanitarie, con particolare riferimento all’attività in équipe, in S. Aleo, P. D’Agostino, R. de Matteis e G. Vecchio (a cura di), Responsabilità sanitaria, Giuffrè Francis Lefebvre, 2018, pp. 231-267.
- Migrazioni e (percezione della) sicurezza. Dimensione giuridico-penale, in S. Mazzone (a cura di), Narrare le migrazioni tra diritto, politica, economia, Bonanno, Acireale-Roma, 2018, pp. 237-254.
- Diritto penale dell’immigrazione, in P. Morozzo della Rocca (a cura di), Immigrazione, asilo e cittadinanza, IV ed., Maggioli, Santarcangelo di Romagna, 2019, pp. 291-348.

ATTIVITÀ DI REFERAGGIO E VALUTATORE:
- referee, su incarico dell’Università degli Studi di Verona, per il progetto “Analisi di causalità del reato minorile sia a livello macro che micro economico e valutazione dell’impatto sul benessere individuale e sociale delle misure di intervento”, presentato nell’ambito dei progetti di ricerca congiunti con enti e imprese del territorio “Joint Project” – JP05 nel luglio 2006;
- valutatore, su incarico dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, di un progetto di ricerca relativo al settore ERC SH2_1 SHE_8, settore SSD Area 12 – Scienze giuridiche, per l’attribuzione dei fondi di Ateneo;
- valutatore nella selezione per il conferimento di assegni di ricerca biennali “Giovani Ricercatori Protagonisti” indetta dall’Università degli Studi di Firenze con il finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze nell’aprile 2018.

INCARICHI E RUOLI ISTITUZIONALI NELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA:
- membro della commissione didattica del corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Catania dall’a.a. 2006-2007;
- membro del Comitato ordinatore del Master in Scienze criminologiche e penitenziarie, istituito dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania per l’a.a. 2007-2008;
- membro del Collegio dei docenti dei corsi di dottorato di ricerca in Tutela dei diritti umani – XXIV ciclo (1.11.2008-31.10.2011) e in Scienze Politiche – XXV ciclo (1.11.2009-31.102012) e XXVI ciclo (1.11.2010-31.102013) dell’Università degli Studi di Catania;
- membro eletto nella Giunta del Dipartimento di Studi Politici dell’Università di Catania per il triennio 2009-2010/2011-2012. L’elezione ha avuto luogo il 12 novembre 2009. L’incarico ha avuto termine il 31 ottobre 2011 per la chiusura del Dipartimento di Studi Politici;
- membro del Comitato ordinatore del Master in Criminologia, istituito dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania per l’a.a. 2009-2010;
- membro del Comitato di gestione del Master in Criminologia, istituito dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania per l’a.a. 2011-2012;
- membro eletto come rappresentante dei ricercatori nella Giunta del Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università degli Studi di Catania per il quadriennio 2016-2020 (1° novembre 2016 – 31 ottobre 2020). L’elezione ha avuto luogo il 18 ottobre 2016. Il decreto rettorale di nomina è il n. 4003 del 7.11.2016.

ALTRO:
- componente del gruppo operativo del progetto n. 1999.IT.16.I.PO.011/3.21C/3.2.7/0005 “Azione di sistema per lo sviluppo della Legalità” (P.O.R. Sicilia 2000/2006 – Misura 3.21 “Iniziative per legalità e sicurezza” – “Sottomisura 3.21c” – “Prevenzione e contrasto dei fenomeni estorsivi ed usurari ad opera della criminalità organizzata mediante il sostegno a società, imprenditori, commercianti, artigiani, cooperative, liberi professionisti, nuclei familiari e/o singoli cittadini esposti o danneggiati dai predetti fenomeni criminali”) – periodo secondo semestre del 2008;
- membro italiano nell’anno 2010 della Piattaforma Etica del Gruppo Pompidou del Consiglio d’Europa, costituito per la definizione delle politiche antidroga;
- membro del Comitato Tecnico Scientifico del Progetto n. 2007.IT.051.PO.003/lll/G/F/6.2.1/0071 “Lavoro ed emancipazione, l’inclusione per lo sviluppo”;
- membro del Comitato Scientifico del Centro Siciliano di Studi sulla Giustizia di Palermo (delibera del Comitato Scientifico del Centro del 26 gennaio 2015);
- membro del Comitato scientifico della collana “Diritto & Società”, diretta dai proff. Salvatore Aleo e Santo Di Nuovo dell’Università degli Studi di Catania, per i tipi del Gruppo Editoriale Bonanno s.r.l., a partire dal 2016;
- attività di assistenza e vigilanza durante la prova di ammissione al primo anno dei corsi di laurea del Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università degli Studi di Catania per l’a.a. 2018/2019, svolta in Catania il 3.9.2018.

Catania, 10.9.2019


visualizza le pubblicazioni
N.B. l'elevato numero di pubblicazioni può incidere sul tempo di caricamento della pagina
ANNO ACCADEMICO 2019/2020


ANNO ACCADEMICO 2018/2019


ANNO ACCADEMICO 2017/2018


ANNO ACCADEMICO 2016/2017


ANNO ACCADEMICO 2015/2016

31/03/2020
Recupero data di esami

Si comunica che gli esami di diritto penale e minorile previsti per il 10.3.2020, non svolti a causa della sospensione delle attività didattiche per l'emergenza coronavirus, saranno recuperati, in modalità telematica, giorno 31.3.2020 alle ore 8.30. Possono partecipare alla seduta di esame solo coloro che si erano già prenotati per l'appello del 10.3.2020.

Clicca qui per pubblicare un avviso