PSICOLOGIA SOCIALE E CLINICA

Anno accademico 2016/2017 - 2° anno - Curriculum Curriculum unico / L-39

Obiettivi formativi

  • LA PSICOLOGIA SOCIALE E COSTRUZIONE DEL MONDO SOCIALE

    Fornire gli strumenti epistemologici ed applicativi fondamentali per comprendere i processi sottesi alla costruzione del mondo sociale, con particolare riferimento al ruolo che le Istituzioni svolgono nei processi sottesi al cambiamento ed alla "discontinuità": nella vita quotidiana; nelle Istituzioni sociali, nelle organizzazioni produttive. Particolare attenzione verrà dedicata alle problematiche della de-istituzionalizzazione ed ai processi psico-sociali che ne intessono le dinamiche.

  • INTERAZIONE SOCIALE E RELAZIONI PERSONALI

    Fornire gli strumenti epistemologici fondamentali per comprendere/controllare i fenomeni soggettivo/intersoggettivi che sostanziano le relazioni sociali e l'agire professionale: processi che concorrono alla strutturazione del Self e dell'Identità sociale (personale e professionale), come funzione dei processi di socializzazione; processi gruppali ed inter-gruppali; pensare pregiudiziale e strategie funzionali alla riduzione dello stesso; formazione personale e interpretazione del ruolo professionale.


Prerequisiti richiesti

  • PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO

    Completamento del modulo "Psicologia clinica e psicopatologia"

  • LA DIMENSIONE PSICOTERAPEUTICA IN CLINICA PSICOLOGICA

    Completamento dei moduli "Psicologia clinica e psicoterapia" e "Psicologia dello sviluppo"


Frequenza lezioni

  • LA PSICOLOGIA SOCIALE E COSTRUZIONE DEL MONDO SOCIALE

    Frequenza fortemente consigliata

  • INTERAZIONE SOCIALE E RELAZIONI PERSONALI

    Frequenza fortemente consigliata

  • PSICOLOGIA CLINICA E PSICOPATOLOGIA

    Frequenza fortemente consigliata

  • PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO

    Frequenza fortemente consigliata

  • LA DIMENSIONE PSICOTERAPEUTICA IN CLINICA PSICOLOGICA

    Frequenza fortemente consigliata


Contenuti del corso

  • LA PSICOLOGIA SOCIALE E COSTRUZIONE DEL MONDO SOCIALE

    Le Istituzioni secondo i vari orientamenti teorici: sociologico; istituzionale; psico-socio-analitico; psico-sociologico. I processi di de-istituzionalizzazione. Identità, cambiamento e dinamiche Istituito/Istituente. I processi psicosociali e gli effetti dell'esperiena istituzionale.

  • INTERAZIONE SOCIALE E RELAZIONI PERSONALI

    Interazioni sociali e rilevanza del gruppo; costruzione del Self e Possible Selves; Identità sociale e bias ingroup/outgroup; relazioni intergruppi e strategie per la riduzione del pensiero pregiudiziale; il piccolo gruppo psicologico ed i processi di cambiamento; la formazione psico-sociale e la capacità d’ascolto; la problematica dell’Identità e la dinamica dell’empatia; l'interpretazione del ruolo e la capacità di «essere in relazione».

  • PSICOLOGIA CLINICA E PSICOPATOLOGIA

    Si intende evidenziare il nesso che lega la Psicologia clinica alle conoscenze e alle metodologie sviluppate dalla Psicologia di base. Verranno presentate le psicopatologie e i criteri diagnostici. Verranno analizzate modalità e caratteristiche tipiche della diagnosi psicologica secondo il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali - DSM 5.

  • PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO

    Verranno analizzate alcune problematiche relative alle psicopatologie della Psicologia clinica dello sviluppo. Verranno proposti gli elementi essenziali per una comprensione delle dinamiche interpersonali che caratterizzano lo sviluppo infantile.

  • LA DIMENSIONE PSICOTERAPEUTICA IN CLINICA PSICOLOGICA

    Verranno descritti gli approcci psicoterapeutici in funzione di specifiche problematiche psicopatologiche (disturbi d’ansia, disturbi dell’umore, disturbi psicotici, disturbi alimentari, nuove dipendenze). Verrà altresì dedicata attenzione al ruolo che la dinamica temporale gioca nella terapia e nella vita.


Testi di riferimento

  • LA PSICOLOGIA SOCIALE E COSTRUZIONE DEL MONDO SOCIALE

    Licciardello O. (2016), Istituzioni e cambiamento. Processi psicosociali, Angeli, Milano.

  • INTERAZIONE SOCIALE E RELAZIONI PERSONALI

    Licciardello O. (2015), I gruppi. Aspetti epistemologici e ricadute applicative, Angeli, Milano

  • PSICOLOGIA CLINICA E PSICOPATOLOGIA
    1. American Psychiatric Association (2014), DSM5. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Quinta edizione. Milano: Raffaello Cortina, pp.5-31
    2. Young, K. S. and Nabuco de Abreu (2010). Internet addiction: A Handbook and Guide for Evaluation and Treatment. New York, NY: John Wiley and Sons, pp. 35-53;
    3. Sanavio E. e Cornoldi C. (2010), Psicologia clinica, Il Mulino, Bologna, pp. 11-22 e pp. 111-224
    4. Stern N. D. (2005), Il momento presente, in psicoterapia e nella vita quotidiana, Raffaello Cortina, Milano, pp. 3-34, 63-80; 93-109.
    5. Castronguay, L.G. e Oltmanns T. F. (2016), Psicologia clinica e psicopatologia. Un approccio integrato, Raffaello Cortina, Milano, pp. 7-24
  • PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO
    1. Young, K. S. and Nabuco de Abreu (2010). Internet addiction: A Handbook and Guide for Evaluation and Treatment. New York, NY: John Wiley and Sons, pp. 173-189
    2. Sanavio E. e Cornoldi C. (2010), Psicologia clinica, Il Mulino, Bologna, pp. 63-110 e pp. 225-240
    3. Winnicott D.W. (1974), Gioco e realtà, Armando, Roma, “La funzione di specchio della madre e della famiglia nello sviluppo infantile” pp. 175-185.
  • LA DIMENSIONE PSICOTERAPEUTICA IN CLINICA PSICOLOGICA
    1. Young, K. S. and Nabuco de Abreu (2010). Internet addiction: A Handbook and Guide for Evaluation and Treatment. New York, NY: John Wiley and Sons, pp.155-171.
    2. Sanavio E. e Cornoldi C. (2010), Psicologia clinica, Il Mulino, Bologna, pp. 241-298.
    3. Stern, N. D., (2005), Il momento presente, in psicoterapia e nella vita quotidiana, Raffaello Cortina, Milano, pp. 113-154.
    4. Castronguay, L.G. e Oltmanns T. F. (2016), Psicologia clinica e psicopatologia. Un approccio integrato, Raffaello Cortina, Milano, pp. 521-551; 559-567.


VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • LA PSICOLOGIA SOCIALE E COSTRUZIONE DEL MONDO SOCIALE

    Colloquio orale.

    Criteri per l'assegnazioen dei voti:

    . Adeguatezza di espressione in merito ai contenuti ed al metodo

    · Capacità di rielaborare le conoscenze

    · Capacita di organizzare le conoscenze in funzione di obiettivi specifici

    . Sistematicità di trattazione

    ·Ampiezza della consapevolezza tematica e correttezza lessicale

    ·Capacità di approfondimento critico

    ·Capacità di collegamento interdisciplinare

    .Capacità di trasferire le conoscenze ai contesti operativi

  • INTERAZIONE SOCIALE E RELAZIONI PERSONALI

    Colloquio orale.

    Criteri per l'assegnazione dei voti:

    . Adeguatezza di espressione in merito ai contenuti ed al metodo

    · Capacità di rielaborare le conoscenze

    · Capacita di organizzare le conoscenze in funzione di obiettivi specifici

    . Sistematicità di trattazione

    ·Ampiezza della consapevolezza tematica e correttezza lessicale

    ·Capacità di approfondimento critico

    ·Capacità di collegamento interdisciplinare

    .Capacità di trasferire le conoscenze ai contesti operativi

  • PSICOLOGIA CLINICA E PSICOPATOLOGIA

    Scritto e orale

  • PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO

    Scritto e orale

  • LA DIMENSIONE PSICOTERAPEUTICA IN CLINICA PSICOLOGICA

    Scritto e orale