PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE

Anno accademico 2017/2018 - 1° anno - Curriculum Curriculum unico / L-39

Prerequisiti richiesti

Conoscere gli elementi di base che caratterizzano la pedagogia in ordine al suo oggetto specifico di indagine e le metodologie ad esso sottese.


Frequenza lezioni

Le lezioni si terranno a partire dal 9 ottobre ogni lunedì, martedì e mercoledì dalle ore 8.00 alle ore 10.00 presso un'aula del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali. Il corso avrà una durata di 48 ore e per coloro che seguiranno ci sarà una prova in itinere.


Contenuti del corso

I contenuti verteranno su :

Presentazione del Corso e significato dell’oggetto di indagine della pedagogia: la formazione;
Differenza tra educazione, istruzione e formazione;
*Analisi della nuova Bildung pensata per la piena umanizzazione dell’uomo proprio in contesti antropologici, sociali e politici in direzione di nuovi orizzonti di democrazia/e ancora non pienamente compiuta a livello planetario e differenza con la Paideia classica;
Sintesi del problema dell’identità della pedagogia;
La formazione come categoria pedagogica: analisi storica, nodi problematici e recenti prospettive;
*La formazione come categoria pedagogica: la formazione come comunicazione linguistica, come prassi e come evento analisi storica, nodi problematici e recenti prospettive;
Pensare l’educazione oggi. Problematicità, diversità ed emergenza nella formazione;
Le nuove frontiere della formazione oggi;
Le piste di intervento delle agenzie formative formali, non formali e informali;
L’approccio interpersonale tra operatori sociali e scolastici
Le emergenze educative tra scuola, famiglia e società;
Significati e modelli della nuova cittadinanza:una delle nuove frontiere;
L’influenza del media e dei new media nella ricerca educativa;
La progettualità per elevare la qualità pedagogica necessaria per raggiungere obiettivi e traguardi di competenze sia nella scuola, che nelle agenzie formative, educative e sociali nel territorio;
La valutazione della qualità pedagogica della formazione;
La progettazione educativa come momento centrale di ogni azione formativa
I modelli della formazione in relazione alle normative e al dibattito epistemologico dal 1923 ad oggi
La questione della democrazia in ottica pedagogica
La definizione di una base teorica da cui ricavare un modello di progettazione che abbia a suo fondamento il paradigma concettuale ed operativo della qualità in ordine alla cittadinanza attiva;
L'analisi della dimensione educativa e formativa della cittadinanza attiva: educazione civica nei contesti urbani e periferici;
La comprensione del rapporto tra pedagogia ed ecologia e tra modelli e contesti
Le pratiche interculturali nei processi di istruzione e formazione
L’approccio interpersonale tra operatori sociali e scolastica
L' analisi di alcuni testi di progettazione educativa
La comunicazione nella ricerca pedagogica


Testi di riferimento

Mulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014

De Angelis B., Progettualità educativa e qualità pedagogica. Una antologia di testi, Anicia, Roma 2011

Annino A., La cittadinanza attiva nella ricerca educativa, Ragazzi In Volo, Catania 2012

Annino A., Educazione e integrazione nella scuola del XXI secolo. Riflessioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2015




Programmazione del corso

 *ArgomentiRiferimenti testi
1*- Presentazione del Corso e significato dell’oggetto di indagine della pedagogia: la formazione; Mulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
2*- *Differenza tra educazione, istruzione e formazione;Mulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
3*Analisi della nuova Bildung pensata per la piena umanizzazione dell’uomo proprio in contesti antropologici, sociali e politici in direzione di nuovi orizzonti di democrazia/e ancora non pienamente compiuta a livello planetario e differenza con la PaideiaMulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
4*Sintesi del problema dell’identità della pedagogia;Mulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
5*La formazione come categoria pedagogica: analisi storica, nodi problematici e recenti prospettive; Mulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
6*La formazione come categoria pedagogica: la formazione come comunicazione linguistica, come prassi e come evento analisi storica, nodi problematici e recenti prospettive;Mulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
7*Pensare l’educazione oggi. Problematicità, diversità ed emergenza nella formazione;Mulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
8 - Le nuove frontiere della formazione oggi;Mulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
9 Le piste di intervento delle agenzie formative formali, non formali e informali;Mulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
10*Le emergenze educative tra scuola, famiglia e società;Mulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
11*L’influenza del media e dei new media nella ricerca educativa;Mulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
12*- Il problema della democrazia: questioni pedagogicheMulè P., I Processi formativi, le nuove frontiere dell’educazione e la democrazia. Questioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2014  
13*Significati e modelli della nuova cittadinanza:una delle nuove frontiere;Annino A., Educazione e integrazione nella scuola del XXI secolo. Riflessioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2015 
14 I processi di cittadinanza e interculturali: educazione alla persona, alla cittadinanzaAnnino A., Educazione e integrazione nella scuola del XXI secolo. Riflessioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2015 
15*L’approccio interpersonale tra operatori sociali e scolastici Annino A., Educazione e integrazione nella scuola del XXI secolo. Riflessioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2015 
16*le normative di riferimento Annino A., Educazione e integrazione nella scuola del XXI secolo. Riflessioni pedagogiche, Pensa Multimedia, Lecce 2015 
17*- Pratiche interculturali nei processi di istruzione e formazioneAnnino A., La cittadinanza attiva nella ricerca educativa, Ragazzi In Volo, Catania 2012 
18*L'itinerario dell'educazione alla cittadinanza nei programmi scolasticiAnnino A., La cittadinanza attiva nella ricerca educativa, Ragazzi In Volo, Catania 2012 
19*L’educazione civica nell’età della post-modernitàAnnino A., La cittadinanza attiva nella ricerca educativa, Ragazzi In Volo, Catania 2012 
20*- La pedagogia e ecologia tra modelli e contesti di riferimento I modelli dominanti dell’educazione alla cittadinanzaAnnino A., La cittadinanza attiva nella ricerca educativa, Ragazzi In Volo, Catania 2012 
21*L’approccio interculturale per la costruzione della cittadinanza globale Annino A., La cittadinanza attiva nella ricerca educativa, Ragazzi In Volo, Catania 2012 
22*- Analisi di alcuni testi di progettazione educativaDe Angelis B., Progettualità educativa e qualità pedagogica. Una antologia di testi, Anicia, Roma 2011 
23*La progettualità educativa: le tappe significativeDe Angelis B., Progettualità educativa e qualità pedagogica. Una antologia di testi, Anicia, Roma 2011 
24*La comunicazione educativaDe Angelis B., Progettualità educativa e qualità pedagogica. Una antologia di testi, Anicia, Roma 2011 
25*La comunicazione verbale, non verbale e digitaleDe Angelis B., Progettualità educativa e qualità pedagogica. Una antologia di testi, Anicia, Roma 2011 
26*Brani sul dibattito pedagogico in ItaliaDe Angelis B., Progettualità educativa e qualità pedagogica. Una antologia di testi, Anicia, Roma 2011 
* Conoscenze minime irrinunciabili per il superamento dell'esame.

N.B. La conoscenza degli argomenti contrassegnati con l'asterisco è condizione necessaria ma non sufficiente per il superamento dell'esame. Rispondere in maniera sufficiente o anche più che sufficiente alle domande su tali argomenti non assicura, pertanto, il superamento dell'esame.

VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

La valutazione sarà in modalità orale e ci sarà anche una prova in itinere.


Prove in itinere

Nel corso è prevista una prova in itinere che riguarderà un lavoro di gruppo sulle tematiche sviluppate in due testi dei moduli. Alla prova potranno partecipare gli studenti che regolarmente seguono le lezioni.


Prove di fine corso

La prova finale si svolgerà oralmente sui testi rimanenti per coloro che hanno svolto la prova in itinere, mentre su tutti i testi del programma per coloro che non intendono seguire le lezioni.


Esempi di domande e/o esercizi frequenti

Saranno formulate domande sui temi centrali dei volumi studiati.