PSICOLOGIA SOCIALE E CLINICA

Anno accademico 2017/2018 - 2° anno - Curriculum Curriculum unico / L-39

Frequenza lezioni

  • LA PSICOLOGIA SOCIALE E COSTRUZIONE DEL MONDO SOCIALE

    Fortemente consigliata

  • INTERAZIONE SOCIALE E RELAZIONI PERSONALI

    Fotrtemente consigliata


Contenuti del corso

  • LA PSICOLOGIA SOCIALE E COSTRUZIONE DEL MONDO SOCIALE

    Le Istituzioni secondo i vari orientamenti teorici: sociologico; istituzionale; psico-socio-analitico; psico-sociologico. I processi di de-istituzionalizzazione. Identità, cambiamento e dinamiche Istituito/Istituente. I processi psicosociali e gli effetti dell'esperiena istituzionale.

    Gli Istituiti psico-socio-culturali (Belief in a Jiust World, Rape Myths, etc), gli atteggiamenti di sfondo delle rappresentazioni sociali ed il loro ruolo nel fenomeno della violenza sessuale: metodologie di ricerca per l'esplorazione del fenomeno e strumenti di intervento funzionali al cambiamento.

  • INTERAZIONE SOCIALE E RELAZIONI PERSONALI

    Interazioni sociali e rilevanza del gruppo; costruzione del Self e Possible Selves; Identità sociale e bias ingroup/outgroup; relazioni intergruppi e strategie per la riduzione del pensiero pregiudiziale; il piccolo gruppo psicologico ed i processi di cambiamento; la formazione psico-sociale e la capacità d’ascolto; la problematica dell’Identità e la dinamica dell’empatia; l'interpretazione del ruolo e la capacità di «essere in relazione».


Testi di riferimento

  • LA PSICOLOGIA SOCIALE E COSTRUZIONE DEL MONDO SOCIALE

    Licciardello O. (2016), Istituzioni e cambiamento. Processi psicosociali, Angeli ed., Milano.

    Licciardello O. & M.G. Cardella (2017), Alla base dell'iceberg. La rappresentazione della violenza sessuale tra atteggiamenti di superficie e sfondo. Angeli Ed., Milano.

  • INTERAZIONE SOCIALE E RELAZIONI PERSONALI

    Licciardello O. (2015), I gruppi. Aspetti epistemologici e ricadute applicative, Angeli, Milano


Programmazione del corso

PSICOLOGIA CLINICA E PSICOPATOLOGIA
 *ArgomentiRiferimenti testi
1 Si intende evidenziare il nesso che lega la Psicologia clinica alle conoscenze e alle metodologie sviluppate dalla Psicologia di base. Verranno presentate le psicopatologie e i criteri diagnostici. Verranno analizzate modalità e caratteristiche tipiche della diagnosi psicologica secondo il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali - DSM V.American Psychiatric Association (2014), DSM5. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Quinta edizione. Milano: Raffaello Cortina, pp.5-31 Castronguay, L.G. e Oltmanns T. F. (2016), Psicologia clinica e psicopatologia. Un approccio integra 
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO
 *ArgomentiRiferimenti testi
1 Verranno analizzate alcune problematiche relative alle psicopatologie della Psicologia clinica dello sviluppo. Verranno proposti gli elementi essenziali per una comprensione delle dinamiche interpersonali che caratterizzano lo sviluppo infantile.Sanavio E. e Cornoldi C. (2010), Psicologia clinica, Il Mulino, Bologna, pp. 63-110 e pp. 225-240 Young, K. S. and Nabuco de Abreu (2010). Internet addiction: A Handbook and Guide for Evaluation and Treatment. New York, NY: John Wiley and Sons, pp. 173-1 
LA DIMENSIONE PSICOTERAPEUTICA IN CLINICA PSICOLOGICA
 *ArgomentiRiferimenti testi
1*Verranno descritti gli approcci psicoterapeutici in funzione di specifiche problematiche psicopatologiche (disturbi d’ansia, disturbi dell’umore, disturbi psicotici, disturbi alimentari, nuove dipendenze). Verrà altresì dedicata attenzione al ruolo che la dinamica temporale gioca nella terapia e nella vitaBelluardo, G., (2006), Ognuno sta solo? L’io è l’atro, F. Angeli, Milano, pp.127-167 Castronguay, L.G. e Oltmanns T. F. (2016), Psicologia clinica e psicopatologia. Un approccio integrato, Raffaello Cortina, Milano, pp. 521-551; 559-567. Sanavio E. e 
* Conoscenze minime irrinunciabili per il superamento dell'esame.

N.B. La conoscenza degli argomenti contrassegnati con l'asterisco è condizione necessaria ma non sufficiente per il superamento dell'esame. Rispondere in maniera sufficiente o anche più che sufficiente alle domande su tali argomenti non assicura, pertanto, il superamento dell'esame.

VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • LA PSICOLOGIA SOCIALE E COSTRUZIONE DEL MONDO SOCIALE

    Coilloquio orale

  • INTERAZIONE SOCIALE E RELAZIONI PERSONALI

    Colloquio orale