REGIONAL ECONOMICS

Anno accademico 2015/2016 - 1° anno

Obiettivi formativi

  • REGIONAL ECONOMICS AND LOCATION THEORY
    Il modulo mira a trasferire conoscenze e a sviluppare capacità di comprensione dei concetti di regione economica e di spazio nell’economia regionale, nonché dei modelli economici che spiegano i processi localizzativi delle imprese all’interno di un contesto territoriale.
  • LOCAL DEVELOPMENT AND TERRITORIAL COMPETITIVENESS
    Il modulo trasferisce conoscenze e sviluppa competenze per comprendere i punti di forza e di debolezza che caratterizzano un sistema produttivo territoriale e, a partire da questi, per saper individuare le politiche, gli strumenti e le strategie di azione idonei a promuovere e migliorare la competitività e l’internazionalizzazione dei territori e delle imprese.

Contenuti del corso

  • REGIONAL ECONOMICS AND LOCATION THEORY
    • La localizzazione delle attività economiche nello spazio
    • Le scelte localizzative delle imprese
    • Le aree mercato e la loro identificazione
    • Modelli e teorie della crescita economica regionale neoclassiche e keynesiane
    • Approcci teorici allo sviluppo locale
  • LOCAL DEVELOPMENT AND TERRITORIAL COMPETITIVENESS
    • Strumenti e metodi di politica regionale
    • La valutazione della politica regionale
    • Il ruolo dell’Unione Europea per lo sviluppo locale ed il settore delle PMI
    • I Fondi Strutturali Europei
    • L’approccio programmatico della politica regionale dell’UE

Testi di riferimento

  • REGIONAL ECONOMICS AND LOCATION THEORY
    • R. Capello, Regional Economics, Routledge, 2007 - pp. 1-38
    • Robert J. Stimson, Roger R. Stough, Brian H. Roberts, Regional Economic Development, Springer, 2006 - chapters 1-2 (pp. 1-104)
  • LOCAL DEVELOPMENT AND TERRITORIAL COMPETITIVENESS
    • R. Capello, Regional Economics, Routledge, 2007 - pp. 157-205
    • H. Armstrong, J. Taylor, Regional Economics and Policy, Blackwell Publishing, 2000
    - chapters 9-10-11-13 (pp. 232-335 and pp. 362-401) -