DIRITTO AMMINISTRATIVO E SERVIZI PUBBLICI

Anno accademico 2016/2017 - 1° anno

Obiettivi formativi

  • L'ORGANIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
    Il corso si pone l’obiettivo di fornire alcune conoscenze di base dell’agire delle pubbliche amministrazioni e conoscenze specifiche in materia di servizi pubblici, in particolare di servizi sociali. L’obiettivo specifico, in linea con l’obiettivo generale del corso di laurea, è creare un profilo professionale di esperto nel campo della gestione e programmazione dei servizi sociali, attraverso la conoscenza della normativa in materia, statale e regionale, degli orientamenti giurisprudenziali, particolarmente in tema di forme di gestione del servizio pubblico, del ruolo delle autonomie locali e dei soggetti del terzo settore, nella prospettiva del principio costituzionale di sussidiarietà. Gli studenti saranno in grado di comprendere i rispettivi ruoli del pubblico e del privato pur nella stretta interrelazione che li caratterizza nel particolare settore dei servizi sociali; di predisporre le attività amministrative necessarie (bandi, operazioni di gara) per l’affidamento dei servizi, utilizzando, come richiesto dalla normativa pubblicistica, gli strumenti della comunicazione pubblica.
  • FUNZIONE AMMINISTRATIVA E SERVIZI PUBBLICI
    Il corso si pone l’obiettivo di fornire alcune conoscenze di base dell’agire delle pubbliche amministrazioni e conoscenze specifiche in materia di servizi pubblici, in particolare di servizi sociali. L’obiettivo specifico, in linea con l’obiettivo generale del corso di laurea, è creare un profilo professionale di esperto nel campo della gestione e programmazione dei servizi sociali, attraverso la conoscenza della normativa in materia, statale e regionale, degli orientamenti giurisprudenziali, particolarmente in tema di forme di gestione del servizio pubblico, del ruolo delle autonomie locali e dei soggetti del terzo settore, nella prospettiva del principio costituzionale di sussidiarietà. Gli studenti saranno in grado di comprendere i rispettivi ruoli del pubblico e del privato pur nella stretta interrelazione che li caratterizza nel particolare settore dei servizi sociali; di predisporre le attività amministrative necessarie (bandi, operazioni di gara) per l’affidamento dei servizi, utilizzando, come richiesto dalla normativa pubblicistica, gli strumenti della comunicazione pubblica.

Contenuti del corso

  • L'ORGANIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
    Con riferimento al primo modulo, il corso si baserà su lezioni frontali, volte a fornire le conoscenze di base e specifiche del programma di studio, e sull’analisi di casi giurisprudenziali. Saranno oggetto di studio, in particolare: l’organizzazione della pubblica amministrazione e i suoi principi, gli enti pubblici e i nuovi modelli organizzativi seguiti al processo di privatizzazione, l’autonomia locale nel nuovo tit. V della Costituzione. L’obiettivo è quello di far comprendere l’evoluzione dell’organizzazione della pubblica amministrazione nella direzione dello scadimento della soggettività pubblica a favore di moduli organizzativi di matrice privatistica, spesso ibridi, che ne mettono in evidenza la pubblicità della funzione. Ulteriore obiettivo è delineare l’evoluzione in senso autonomistico dell’ordinamento in linea con il nuovo assetto costituzionale ed in particolare con il principio di sussidiarietà, pur nel quadro dell’attuale congiuntura economica che spinge nella direzione opposta di una ricentralizzazione delle funzioni e delle relative risorse.
  • FUNZIONE AMMINISTRATIVA E SERVIZI PUBBLICI
    Con riferimento al secondo modulo, il corso si baserà su lezioni frontali, volte a fornire le conoscenze di base e specifiche del programma di studio, e sull’analisi di casi giurisprudenziali. Saranno oggetto di studio, in particolare: la funzione amministrativa e il procedimento, la legge n. 241 del 1990 e s.m.i., la nozione di servizio pubblico e la sua evoluzione; l’affidamento dei servizi pubblici locali, avuto riguardo alle politiche di liberalizzazione e all’affermazione del principio di libera concorrenza; i servizi sociali; il ruolo del terzo settore. L’obiettivo è quello di delineare le regole dell’agire pubblico e di fornire un quadro dell’attuale assetto dei servizi pubblici locali con particolare attenzione alle peculiarità del servizio sociale, alle modalità di gestione e alle forme di partenariato pubblico-privato, tratto caratterizzante dell’organizzazione dei servizi sociali, nel quadro di una politica nazionale alla quale resta affidato il compito di fissare i livelli essenziali delle prestazioni inerenti i diritti civili e sociali.

Testi di riferimento

  • L'ORGANIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
    E. Casetta, compendio di diritto amministrativo, Giuffrè, 2014, pag. 1-129, 149-201
  • FUNZIONE AMMINISTRATIVA E SERVIZI PUBBLICI
    E. Casetta, compendio di diritto amministrativo, Giuffrè, 2014, pag. 203-453
    R. Morzenti Pellegrini, V. Molaschi (a cura di), Manuale di legislazione dei servizi sociali, Giappichelli 2012, cap. III,VII,VIII.