ECONOMIA POLITICA E POLITICA ECONOMICA

Anno accademico 2017/2018 - 2° anno

Prerequisiti richiesti

  • LE ISTITUZIONI ECONOMICHE

    Nessun prerequisito


Frequenza lezioni

  • LE ISTITUZIONI ECONOMICHE

    Nessun obbligo di frequenza


Contenuti del corso

  • LE ISTITUZIONI ECONOMICHE

    Il corso verte sui seguenti argomenti che coprono i principali temi della Macroeconomia: Le principali variabili macroeconomiche - Produzione e Crescita - Il sistema monetario - Moneta e Inflazione - Keynes e il Modello IS-LM - Domanda aggregata e Offerta aggregata

  • LO STATO E IL MERCATO
    Analisi del lungo dibattito fra neoclassici e keynesiani (dalla vecchia teoria neoclassica fino alla cd. “Nuova Economia keynesiana”) riguardante l’ipotizzata efficienza o meno del mercato e, di conseguenza, l’effettiva esigenza di appropriati interventi dello Stato nell’economia per cercare di porre rimedio ad alcuni rilevanti fallimenti macroeconomici: in presenza di elevata disoccupazione, inflazione, problemi di sviluppo, squilibri nei conti con l’estero.
  • LE POLITICHE DI INTERVENTO
    Le tradizionali politiche di intervento pubblico in economia chiusa: la politica monetaria e la politica fiscale – Le politiche per lo sviluppo- Le politiche di intervento in economia aperta- Le politiche commerciali – Libero scambio o protezionismo – Le unioni doganali (la CEE)- La globalizzazione dei mercati – La Bilancia dei Pagamenti – Le politiche del tasso di cambio- Le unioni Monetarie – L’Unione Monetaria Europea – Le implicazioni dell’Euro.

Testi di riferimento

  • LE ISTITUZIONI ECONOMICHE

    N. Gregory Mankiw, Mark P. Taylor. Principi di economia, Zanichelli, SESTA EDIZIONE, 2015
    Capitoli: 20, 21, 22, 26, 27, 30, 31, 32, 33

  • LO STATO E IL MERCATO
    F.Falcone, “La disoccupazione”, ESI, Napoli, 2005; F.Falcone, “Progresso tecnico, formazione e occupazione”, Ancona, CLUA Ediz., 2005; F.Falcone, “Le problematiche del commercio internazionale”, F.Angeli, Milano, 2011, capp. 1-4 e 6; Dispense.

  • LE POLITICHE DI INTERVENTO
    F,Falcone, “ Le problematiche del commercio internazionale”, cit., capp. 7 (paragrafi 7.1 e 7.2), 8 e 9; F.Falcone,”Specializzazione e commercio internazionale nel nuovo approccio per tipologie di prodotti e di imprese”, Ancona, CLUA Ediz., 2015; F.Falcone, “Aspetti e problemi di Economia Internazionale Monetaria”, Padova, Cedam (da integrarsi con l’aggiornamento sull’Euro, scaricabile dal sito della Cedam).

Programmazione del corso

LE ISTITUZIONI ECONOMICHE
 ArgomentiRiferimenti testi
1Le principali variabili macroeconomiche N. Gregory Mankiw, Mark P.Taylor. Principi di economia, Zanichelli, SESTA EDIZIONE, 2015 
2Produzione e Crescita N. Gregory Mankiw, Mark P.Taylor. Principi di economia, Zanichelli, SESTA EDIZIONE, 2015 
3 Il sistema monetario N. Gregory Mankiw, Mark P.Taylor. Principi di economia, Zanichelli, SESTA EDIZIONE, 2015 
4Moneta e Inflazione N. Gregory Mankiw, Mark P.Taylor. Principi di economia, Zanichelli, SESTA EDIZIONE, 2015 
5Keynes e il Modello IS-LM N. Gregory Mankiw, Mark P.Taylor. Principi di economia, Zanichelli, SESTA EDIZIONE, 2015 
6Domanda aggregata e Offerta aggregataN. Gregory Mankiw, Mark P.Taylor. Principi di economia, Zanichelli, SESTA EDIZIONE, 2015 

VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • RISORSE E MERCATO

    O/S

  • LE ISTITUZIONI ECONOMICHE

    La valutazione avviene attraverso una prova scritta che consiste in una serie di domande tese ad accertare la conoscenza da parte dello studente degli argomenti del programma