DIRITTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

Anno accademico 2017/2018 - 3° anno

Prerequisiti richiesti

  • L'ordinamento giuridico dell'UE

    Aver superato i moduli 1 e 2 di Diritto Internazionale ed il modulo 3 di Diritto dell'UE

  • La tipologia delle fonti ed i rapporti tra il diritto dell'Unione e l'ordinamento italiano. La tutela giudiziaria nell'UE

    Il superamento dei moduli di Diritto intenzazionale è prerequisito per sostenere l'esame dei moduli di Diritto dell'UE.


Frequenza lezioni

  • L'ordinamento giuridico dell'UE

    Non obbligatoria, tuttavia il docente raccoglie le firme degli studenti che seguono il corso.

  • La tipologia delle fonti ed i rapporti tra il diritto dell'Unione e l'ordinamento italiano. La tutela giudiziaria nell'UE

    Non è obbligatoria, il docente tuttavia registra la presenza a lezione.


Contenuti del corso

  • L'ordinamento giuridico dell'UE

    Conoscenza della struttura giuridica su cui poggia l'UE con particolare attenzione all'espetto evolutivo del processo di integrazione europea attraverso le modifiche apportate ai trattati originari e alla nozione di Unione Europea. I principali temi trattati a lezione mirano a dare una conoscenza dell'assetto giuridico riguardante: la configurazione dell'UE, le caratteristiche del diritto dell’UE e la sua autonomia; il quadro istituzionale, le fonti, le competenze dell’UE e la cittadinanza europea. Questi temi vengono affrontati in vista di delineare il rapporto UE/Stati membri ed il rapporto UE/Cittadini.

    Costituiscono indispensabile strumento a supporto della didattica i testi del Trattato sull’Unione Europea e del Trattato sul funzionamento dell’UE indicati nella parte relativa alla bibliografia. Costituiscono altresì importante strumento didattico i riferimenti di tipo giurisprudenziale che verranno indicati dal docente durante lo svolgimento del Corso. L’esame finale non può essere superato se lo studente non dà prova della conoscenza delle disposizioni fondamentali dei Trattati europei (Trattato sull’Unione Europea e Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea) oggetto di approfondimento nel Modulo 3 .

  • La tipologia delle fonti ed i rapporti tra il diritto dell'Unione e l'ordinamento italiano. La tutela giudiziaria nell'UE

    Approfondimento dell’architettura giudiziaria nell’UE attraverso: l'esame degli organi della giustizia unionale, delle competenze della Corte di Giustizia dell'UE, dei giudizi sui comportamenti degli Stati membri dei giudizi sui comportamenti delle istituzioni UE, dei meccanismi di collaborazione tra giurisdizione dell'UE e giurisdizioni interne. Particolare rilievo alla tutela giudiziaria dei singoli in ambito UE e nazionale. La partecipazione dell’Italia al processo di integrazione europea


Testi di riferimento

  • L'ordinamento giuridico dell'UE

    R. ADAM, A. TIZZANO, Lineamenti di diritto dell’ Unione Europea,Giappichelli Editore, Torino, III ed., 2014.
    Per la raccolta dei testi dei trattati:
    B. NASCIMBENE, Unione europea. Trattati, Giappichelli Editore, Torino, 2016
    In alternativa a NASCIMBENE
    A. TIZZANO,Codice dell’Unione Europea,CEDAM 2012.

  • La tipologia delle fonti ed i rapporti tra il diritto dell'Unione e l'ordinamento italiano. La tutela giudiziaria nell'UE

    R. ADAM, A. TIZZANO, Lineamenti di diritto dell’ Unione Europea,Giappichelli Editore, Torino, IV ed., 2016.
    Per la raccolta dei testi dei trattati:
    B. NASCIMBENE, Unione europea. Trattati, Giappichelli Editore, Torino, 2017
    oppure
    A. TIZZANO,Codice dell’Unione Europea,CEDAM 2012.


Programmazione del corso

La comunita' internazionale e i soggetti
 ArgomentiRiferimenti testi
1Caratteri generali della Comunità internazionale e del suo ordinamento giuridicoB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018.  
2Uso della forza e relazioni giuridiche internazionaliB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018  
3Lo Stato soggetto di diritto internazionale e le vicende relative alla sua esistenzaB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018  
4L'organizzazione intergovernativa con particolare riferimento alle Nazioni UniteB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018 
5Gli altri enti cui viene riconosciuta la personalità internazionaleB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018  
6La posizione dell'individuo in diritto internazionaleB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018  
Le fonti e la loro attuazione
 ArgomentiRiferimenti testi
1Le fonti di diritto internazionale: il diritto non scritto e la sua codificazioneB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018 
2Le fonti di diritto internazionale: il diritto scritto e la rilevanza dell'accordo nel sistema delle relazioni giuridiche internazionaliB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018  
3Le altre fonti di diritto internazionale. La soft lawB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018 
4I rapporti fra le diverse fonti e lo ius cogensB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018 
5L'adattamento dei diritti nazionali al diritto internazionale, con particolare riguardo all'ordinamento giuridico italianoB. Conforti - M. Iovane , Diritto internazionale, Napoli 2018 
6Il fatto illecito e il rapporto di responsabilitàB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018  
7La responsabilità ordinaria dello Stato e degli altri soggetti internazionaliB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018 
8La responsabilità aggravata dello StatoB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018 
9La responsabilità internazionale dell'individuoB. Conforti - M. Iovane, Diritto internazionale, Napoli 2018