ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI SOCIALI

Anno accademico 2021/2022 - 2° anno

Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Il corso di studi mira a consolidare le competenze dello sudente nel campo della gestione e programmazione dei servizi sociali, in grado di progettare, dirigere e valutare un servizio e mettere in atto interventi di politica sociale, sia nell'ambito di strutture pubbliche che del terzo settore e dell'impresa sociale.le attività di programmazione e gestione dei servizi implicano una collaborazione, co-progettazione con le istituzioni presenti sul territorio, al fine di favorire una politica di concertazione istituzionale e sociale. La disciplina in questione mira a sviluppare capacità di analisi degli obiettivi delle organizzazioni, la cultura e il clima organizzativo in essi presente,.l'attività di management è rivolta a stimolare la riflessione sulle caratteristiche delle istituzioni per la costruzione, co-costruzione di una politica di intervento sociale, lasciando spazio per l'individuazione di bisogni sociali emergenti e la sperimentazione di nuovi modelli di intervento.Il percorso didatticho si arricchisce da un dialogo-incontro con i servizi alla persona presenti nella realtà siciliana.


Prerequisiti richiesti

conoscenza delle tecniche di programmazione e intervento professionale nell'ambito dei servizi sociali.


Frequenza lezioni

Seppur la frequenza non sia obbligatoria, si auspica, in quanto disciplina professionale, una presenza attiva dello studente alle attività didattiche e seminariali, oltre che alle testimonianze- incontro con le istituzioni.


Contenuti del corso

Perchè parlare di Organizzazione? Al fine di creare una cornice comune di senso,ìnizialmente si avvia una riflessione su cosa è una organizzazione, dalle teorie razionaliste sino alle organizzazioni ' a legami deboli'. Come e cosa è oggi una organizzazione-caratteristiche e criticità, in un contesto politico, economico e sociale in rapido e continuo mutamento. L'apprendimento organizzativo e gli ostacoli ad esso. La post-buracrazia e l'organizzazione rete. lettura e riflessioni su alcuni articoli professionali .cenni sulle innovazioni legislative, politiche e sociali che hanno modificato l'assetto delle organizzazioni e la PA.- le organizzazione del terzo settore e dell'impresa sociale. Il sistema 1 Qualità. La gestione delle risorse umane-Ambiguità, incertezze e gestione dei conflitti nelle organizzazioni sociali- malessere e illusioni nell'ambito delle organizzazioni.la comunicazione istituzionale- la carta dei servizi- il Bilancio Sociale. la Governance dei servizi s. e la costruzione di un Piano strategico di comunità.Valutare politiche e servizi-valutazione e autovalutazioe. Il prodotto servizio e l'oggetto di lavoro.Le organizzazioni parlano e si raccontano..Incontri -testimonianze con servizi pubblici e del privato sociale.


Testi di riferimento

  1. lavinia bifulco,Cosa è una organizzazione, Carrocci,2012
  2. Franca olivetti manoukian, produrre servizi,lavorare con oggetti immateriali,bologna, il mulino,2004
  3. franca olivetti manoukian, re-immaginare il lavoro socile, iGechi in animazione sociale,2015
  4. luca fazzi,giovanni bertin, La governance delle politiche sociali, carrocci faber,roma, 2010
  5. rivista Spunti, il lavoro di gruppo, manoukian,dangella, kaneclin,orsenigo,02-04-2001
  6. rivista Spunti, sofferenza e illusioni nelle organizzazioni, in semestrale ricerca e azione nelle organizzazioni, n.14,ottobre 2011


VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Modalità di verifica dell'apprendimento

attraverso prova orale


Esempi di domande e/o esercizi frequenti

  1. teorieorganizzative.
  2. perchè è importante individuare l'oggetto di lavoro nell'ambito di una organizzazione
  3. servizi assediati e riprogettazione del welfare.
  4. le politiche della governance e la costruzione di un piano strategico di comunità
  5. illusioni e malessere nelle organizzazioni