Paolo Maria Militello

Professore associato di M-STO/02 - STORIA MODERNA
Sede: Via Dusmet 163, 2° piano
Email: militel@unict.it
Sito web: unict.academia.edu/PaoloMilitello
Orario di ricevimento: Giovedì e venerdì, alle 11:30, su appuntamento (inviare una mail a militel@unict.it specificando il motivo per cui si chiede il ricevimento)


  • Attività:

    Paolo Militello (Scicli 1968) è professore associato di Storia moderna presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell'Università degli Studi di Catania.

    Dottore di ricerca in Storia moderna, ha conseguito il titolo di Docteur en Histoire et Civilisations presso l’Ecole des hautes études en sciences sociales di Parigi dove, nel 2005, nel 2012 e nel 2015 è stato eletto Professeur invité.

    Già Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze umanistiche e dei beni culturali, attualmente è Scientific manager, per la sede di Catania, del Master Erasmus Mundus T.E.M.A. – European territories (Civilisation, Nation, Region, City) : Identity and Development (sedi consorziate: Università Eötvös Loránd di Budapest, Università Charles di Praga e Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi). Da giugno 2016 è Segretario della Società di Storia Patria per la Sicilia orientale, Istituto universitario fondato nel 1903.

     

     

    Partecipazione a progetti di ricerca finanziati

    Progetti Internazionali

    dal 2012 ad oggi: componente del gruppo di ricerca finanziato dall’Ecole Française de Rome e dal CNRS – Paris « Les Atlas dans les cultures scientifiques et artistiques modernes et contemporaines : répresenter, organiser, conserver les connaissances et les objets » (coordinatore : Jean-Marc Besse, Cnrs/UMR Géographie.Cités, Paris) ;

    dal 2012 al 2015 : componente del Progetto di ricerca finanziato per un triennio dal Ministerio de Ciencia e Innovación “Ciudades de la Monarquía Hispánica en Europa (siglos XV-XIX). Fundación, representación e independencia” (HAR2011-23606 - coordinatore : José Miguel Delgado Barrado, Universidad de Jaén);

    dal 2011 al 2013 : componente del Progetto di ricerca finanziato dall’Ecole Française de Rome “Atlante dell’Italia rivoluzionaria e napoleonica” (coordinatore: Jean-François Chauvard, EFR);

    Progetti cofinanziati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (PRIN e LEGGE 6/2000)

    2010-2011: Responsabile del Progetto “Riorganizzazione e potenziamento degli spazi e delle attrezzature storiche degli ex Laboratori Scientifici del Monastero dei Benedettini di Catania (Finanziamento Miur Legge 6/2000, Anno 2010).

    Responsabilità accordi Erasmus Plus

    Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales - Paris

    Universidad de Jaén

    Université de Tours "François Rabelais"

    University of Budapest "Eotvos Lorand"

    University of Erfurt

    University of Malta

    University of Prague "Charles V"

     

    Tutorato Dottorandi di ricerca e Assegnisti di ricerca

    Dottorato di ricerca in Storia della cultura, della società e del territorio in età moderna – Università di Catania

    XXIII: Dott.ssa Daniela Fusto (titolo conseguito)

    XXIII ciclo: Dott. Giannantonio Scaglione (titolo conseguito)

    XXV ciclo: Dott. Emanuele Rapisarda, in cotutela italo-francese con l’Ehess di Parigi. Co-tutor: Gilles Postel-Vinay (titolo conseguito)

    Dottorato di ricerca in Scienze umanistiche e dei beni culturali dell’Università degli Studi di Catania

    XXVI ciclo: Dott.ssa Laura Cristaldi (in collaborazione con la University of Nottingham - co-tutor: Prof. David Laven) (titolo conseguito)

    XXVIII ciclo: Dott. Fabio Domenico Santamaria (co-tutor: Prof. Giuseppe Baldacci) (titolo conseguito)

    dal 2009 al 2010: responsabile di Assegno di ricerca annuale - settore M-STO/02 (Storia moderna), per un programma di ricerca su  “Identità urbane, istituti d’istruzione e beni culturali nella Sicilia d’età moderna e contemporanea”

    2006/2007: responsabile di Assegno di ricerca annuale - settore M-STO/02 (Storia moderna), per un programma di ricerca su “Viaggiatori d’Oriente nel Mezzogiorno d’Italia: immagini e immaginari urbani in età moderna”

     

  • Pubblicazioni:

    Monografie

    - Il disegno della storia. Storici e immagini nella Sicilia d’età moderna, Acireale-Roma, Bonanno Editore, 2012

    - Ritratti di città in Sicilia e a Malta (XVI-XVII secolo), Palermo, Officina di Studi Medievali, 2008

    - L’isola delle carte. Cartografia della Sicilia in età moderna, Milano, Franco Angeli Editore, 2004

    - La contea di Modica tra storia e cartografia. Rappresentazioni e pratiche di uno spazio feudale (XVI-XIX secolo), Palermo, L’Epos Editore, 2001

    Curatele

    Il Mediterraneo delle città. Atti del convegno internazionale, a cura di Enrico Iachello e Paolo Militello, FrancoAngeli Editore, Milano 2011

    L’insediamento nella Sicilia d’età moderna e contemporanea, a cura di Enrico Iachello e Paolo Militello, Edipuglia, Bari 2008

    Articoli

    in riviste (2008-2014)

    Tra Oriente e Occidente. Immagini del Mediterraneo tra XVII e XVIII secolo, in “Quaderni della Casa Romena di Venezia”, X, 2015, pp. 113-126

    Immagini del Mediterraneo nella Francia del XVII-XVIII secolo, in Il Mediterraneo nel Settecento. Identità e scambi, a cura di P. Sanna, “Studi settecenteschi”, nn. 29-30, n.s. 2009-2010 [ma 2013] pp. 291-308

    Urban identities in “african” Sicily. The city of Scicli in the modern age, in “Revista Movimentos Sociais e Dinamicas Espaciais”, n. 1, 2012, pp. 148-163

    - A Rare Map of Sicily. Sicilia by Scipione Basta 1702, in "Journal of the International Map Collectors' Society", n. 125, summer 2011, pp. 41-44

    Il disegno della Storia. Vincenzo Mirabella e le Antiche Siracuse (1612-1613), in "Rivista Storica Italiana", a. 2010, fasc. III, pp. 1121-1145

    - Falsa testimonianza. Apocrifi cartografici nella Sicilia del Seicento, in “Archivio Storico per la Sicilia Orientale”, a. 2001 [ma 2008], fasc. II, pp. 9-59;

     

    in libri (2008-2014)

    - Le Antichità catanesi nelle fonti cartografiche d’età moderna, in Catania Antica. Nuove prospettive di ricerca, a cura di Fabrizio Nicoletti, Palermo, Regione Siciliana, 2015, pp. 609-627

    - Don García Alvarez de Toledo e il Grande Assedio di Malta (1565), in Besieged Malta 1565, a cura di M. Camilleri, Valletta, Malta Libraries and Heritage Malta, 2015, pp. 45-56

    - L’Antico Egitto nella Sicilia d’età moderna, in Magia d’Egitto. Mostre archeologiche e convegni in Sicilia, a cura di M.L. Famà, I. Inferrera e P. Militello, Palermo, Regione Siciliana, 2015, pp. 163-172

    - Il Lexicon Topographicum Siculum (1757-1760) di Vito Maria Amico e Statella, in La città nel Settecento. Saperi e forme di rappresentazione, a cura di M. Formica, A. Merlotti, A.M. Rao, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2014, pp. 311-332

    - Territorio, a cura di Enrico Iachello e Paolo Militello, in Atlante storico dell’Italia rivoluzionaria e napoleonica, Ecole Française de Rome, Roma 2013, pp. 13-51

    La 'nuova' Catania. 1861-1890, di Paolo Militello e Francesco Mannino, in Catania. La città, la sua storia, a cura di G. Giarrizzo, vol. IV, D. Sanfilippo Editore, Catania 2012, pp. 13-18

    - La Sicilia delineata. Geografi e topografi tra XVIII e XIX secolo, in D. Ligresti, a cura di, La cultura scientifica nella Sicilia borbonica, Giuseppe Maimone Editore, Catania 2011, pp. 63-83

    - Il Grand Tour fotografico in Sicilia del reverendo George Wilson Bridges (1846-1852), in Studia humanitatis. Saggi in onore di Roberto Osculati, a cura di Arianna Rotondo, Viella, Roma 2011, pp. 385-394

    - Gli uomini, la città. Catania tra XV e XVII secolo, di P. Militello e G. Scaglione, in Catania. La città, la sua storia, a cura di M. Aymard e G. Giarrizzo, vol. II, D. Sanfilippo Editore, Catania 2009;

    - Turchi infedeli e Madonne guerriere nella Sicilia «africana», in Io e gli altri, Bonanno Editore, Roma-Acireale 2009, pp. 15-20;

    - The island of maps. Cartography of Sicily in the modern age, in Towards a European Master. European territories (civilization, nation, region, city): identity and development. Results and prospects, edited by G. Heltai - G. Sonkoly, T.E.M.A., Budapest 2008, pp. 102-124;

    - Paolo Petrini e la cartografia urbana siciliana (XVII-XVIII secolo), in Le città dei cartografi. Studi e ricerche di storia urbana, a cura di Cesare de Seta e Brigitte Marin, Electa, Napoli 2008, pp. 86-94;

    Gli storici, la città. L’Antico e l’identità urbana tra XVI e XX secolo, in Pietro Militello, a cura di, Scicli: archeologia e territorio, Palermo, Officina di Studi Medievali, 2008, pp. 7-20

    La Santa, il vulcano, la città. Culto e identità urbana tra XVI e XIX secolo, in Agata SantaStoria, arte, devozione, Firenze, Giunti, 2008, pp. 256-260

     

    Partecipazione a seminari internazionali

    All'estero

    Pratiques et représentations des villes et des territoires en Sicile durant la période moderne, conferenza organizzata dall’Institut de Recherche sur le Maghreb Contemporaine nell’ambito del Séminaire de recherche 2004-2005 “Modes de répresentation et moyens d’expression”, Tunisi, 18 marzo 2005;

    La Méditerranée des villes («Penser la Méditerranée», conferenza organizzata dalla Bibliotheca Alexandrina e dalla Maison Méditerranéenne des Sciences de l’Homme – Marseille – Ramses 2), Alessandria d’Egitto 15 aprile 2007;

    La Sicile dans les Isolarii du premier âge moderne («Island Cartographies : Knowledge and Power», convegno organizzato dal National Hellenic Research Foundation e dalla MMSH Marseille - Ramses 2), Ermoupolis – Syros, 16-17 luglio 2007;

    Entre Bourbons et Savoie: villes et cartes dans le Mezzogiorno italien au milieu du XIX siècle (“Cartographie et urbanisation”, Table ronde organisé la Maison Méditerranéenne des sciences de l’Homme – Marseille, Ramses 2), Aix-en-Provence, 12 marzo 2010;

    Le dessin de l’histoire. L’histoire des villes à travers les images dans la Sicile du XVIe et XVIIe siècle (“Histoire des villes. Textes et iconographies sur les villes de France et de Sicile à l’époque moderne”, seminario organizzato dall’Université de Tours), Tours, 24 maggio 2011;

    Le dessin de l’histoire. Vincenzo Mirabella et les Antiche Siracuse (1612-1613) (“Histoire et géographie, temps et espaces. Croisements et fertilisations”, seminari organizzati dall’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi), Parigi, 26 maggio 2011;

    L’histoire de la disabilité en Italie (“L’histoire du handicap. Perspective actuelles”, Journée de réflexion, Université Paris Diderot – UFR GHSS”), Parigi, 20 febbraio 2012.

    Un aveugle dans le Mezzogiorno d’Italie pendant la première moitié du XIXème siècle : Vincenzo Tedeschi Paternò Castello (1786-1858) (con Emanuele Rapisarda, « Histoire de la cécité et des aveugles », Colloque organisé par la Fondation Singer-Polignac, l’Université Paris I Panthéon – Sorbonne), Parigi 27-29 giugno 2013.

    La conquista del territorio nella Sicilia del Sei-Settecento : la disputa territoriale tra Chiaramonte e Vittoria fra privilegi, diritto e antiquaria (“Ciudades y villas de la Monarquía Hispaníca (siglos XVI-XX). Enfoques interdisiplinares y comparados”, Universidad de Jaén – Instituto de Historia, CCHS, CSIC, Madrid), Madrid 11-12 novembre 2013.

    L’espace des aveugles : l'Atlas of the United States, Printed for the Use of the Blind... of Samuel Gridely Howe (1837), dans le cadre du séminaire GGH-TERRES : « Territoire, environnement, ville, paysage », Ecoles des Hautes Etudes en Sciences Sociales, Paris 19 maggio 2016

    Représentations cartographiques de la ville dans la région euroméditerranéenne (XVIe-XIXe siècles), dans le cadre du séminaire de Jean-Philippe Miller-Tremblay : « Civilisation, nation, région, ville »Ecoles des Hautes Etudes en Sciences Sociales, Paris, 24 maggio 2016

    Les ‘atlas’ du temps. Représentation spatiale de la temporalité au début du XVIIIe siècle, dans le cadre du séminaire de Marie-Vic Ozouf-Marignier et Nicolas Verdier : « Histoire et géographie, temps et espace. Croisements et fertilisations », Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales, Paris 26 maggio 2016

    L'usage politique et judiciaire de l'Antiquité dans les processus identitaires en Sicile durant l'âge moderne, dans le cadre du séminaire de Maurice Aymard : « Économies, sociétés et cultures du monde méditerranéen, XVe-XXe siècle », Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales, Paris 26 maggio 2016

    Carlo III di Borbone e il Regno di Sicilia, III Centenario de Carlo de Borbon-Anjou (1716-2016). Balances y perspectivas geo-historicas, Universidad de Jaen, 20-22 de octubre 2016), Jaen 20 ottobre 2016

     

    In Italia

    Le rappresentazioni cartografiche del Mediterraneo nel XVIII secolo (Il Mediterraneo nel Settecento: identità e scambi, Convegno internazionale di Studi organizzato dalla Società Italiana di Studi sul XVIII secolo, dall’Università di Sassari e dall’Università di Pavia), Alghero-Sassari 29-21 maggio 2005

    Immagini e identità urbane: Palermo, Messina e Siracusa nelle rappresentazioni cartografiche a stampa (XVI-XIX secolo) («L’iconografia delle città dal XV al XIX secolo», IV Convegno internazionale organizzato dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e dall’Ecole Française de Rome), Napoli 23/24 giugno 2006;

    Dessiner de nouveau l’espace. La géographie politique-administrative en Sicile après la réforme du 1817 («Sciences and the Production of Space. Cartography in the Long 19th Century», seminario organizzato dall’European University Institute – R. Schuman Centre for Advanced Studies), Firenze 20 marzo 2007;

    L’insediamento in Sicilia. Immagini e rappresentazioni urbane (convegno internazionale conclusivo del Prin 2004 «Costruzione e rappresentazione dei centri abitati in Sicilia in età moderna» organizzato dall’Università degli Studi di Catania), Catania 20 settembre 2007;

    Rappresentazioni urbane nella cartografia storica della Sicilia d’età moderna («Piccole città tra descrizione e pianificazione», convegno internazionale organizzato dall’Università degli Studi di Catania e dall’Ambasciata di Francia in Italia), Siracusa 14/15 marzo 2008;

    Scicli in età moderna: immgini e identità urbane nella Sicilia “africana” (“Il Mediterraneo delle città”, Convegno internazionale organizzato dalla Regione Siciliana, dall’Università di Catania e dal Consorzio Interuniversitario “Civiltà del Mediterraneo”), Catania, 3-4 novembre 2008;

    Tra fede e scienza: iconografie urbane nella pittura devozionale del Settecento (“La città nel Settecento: saperi e forme di rappresentazione”, Convegno annuale della Società italiana di Studi sul secolo XVIII), Torino, Venaria Reale, 27-29 maggio 2010;

    Fra Oriente e Occidente. Immagini dell’Europa balcanica e mediterranea tra XVI e XIX secolo (Convegno internazionale “Sicilia-Romania”, organizzato dall’Istituto rumeno di cultura e ricerca umanistica di Venezia e dall’Università di Catania), Catania 12-13 maggio 2011;

    La circulation des savoirs locaux et des modèles cartographiques dans les recueils géographiques européens aux XVIe et XVIIe siècles (“Atlas: pratiques éditoriales, production et circulation des connaissances à l’époque moderne et contemporaine”, Journées d’étude organizzata dall’Ecoles Française de Rome, dal CNRS di Parigi, dal CHAM (Lisbona), dall’Università di Erfurt e dalla Bibliothèque Nationale de France), Ecole Française de Rome, 14-15 giugno 2012 ;

    Il Mediterraneo « inglese » : immagini e rappresentazioni (Convegno internazionale “Sicilia e Gran Bretagna tra XVIII e XIX secolo”, organizzato dal Dipartimento di Scienze umanistiche dell’Università di Catania), Catania 14 dicembre 2012

    Un Mediterraneo visto da Napoli: immagini e descrizioni tra XVIII e XIX secolo (Convegno internazionale “Napoli e il Mediterraneo nel XVIII secolo. Scambi, immagini, culture” organizzato dal Dipartimento di Studi umanistici dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e dalla Società Napoletana di Storia Patria), Napoli 16-18 maggio 2013

    Les “Piante delle Antiche Siracuse” de Vincenzo Mirabella (1612-1613): construction, découpage et assemblage de l’histoire d’une ville (Table ronde « Entre passé et projet : le rapport à l’histoire et aux identités politiques dans les atlas modernes », organizzato dall’Ecole Française de Rome, dal CNRS, dall’Université d’Erfurt e dalla Bibliothèque nationale de France), Roma 20-21 giugno 2013.

    Il Real Palazzo nella Palermo dei vicerè (XVI-XVII secolo) (Seminario internazionale "Città e residenze di corte", organizzato da Universidad de Jaen - Red Cibeles, Politecnico di Torino - Dipartimento Architettura e Design, Centro Studi Reggia della Venaria Reale), Torino 9-10 maggio 2014.

    Les 'atlas' du temps. Représentation de la temporalité durant l'age moderne (Table ronde "Pratiques des documentation et composition d'atlas dans les sciences et les art à l'époque moderne et contemporaine" organizzato dall'Ecole Française de Rome), Roma 9-10 giugno 2014.

    L'Atlas of the United States, printed for the use of the Blind, de Samuel Gridely Howe (1837) (Table ronde "Les Atlas dans les cultures scientifiques et artistiques modernes et contemporaines" organizzato dall'Università di Catania, dal Cnrs - Paris, dall'Ecole Française de Rome, dall'Université d'Erfurt e dalla Bibliothèque Nationale de France), Catania, 22-23 ottobre 2015.

    Intituler les dispositifs de savoir au XVIème siècle: l'exemple de l'Atlas (Table ronde "Les Atlas dans les cultures scientifiques et artistiques modernes et contemporaines" organizzato dall'Ecole Française de Rome, dall'Université d'Erfurt e dalla Bibliothèque Nationale de France), Roma, 23-24 giugno 2016.

  • Collaboratori:

    Prof. Giuseppe Baldacci

    Ha conseguito il Dottorato e il Post-dottorato di ricerca in Storia moderna presso l'Università degli Studi di Catania dove è stato per diversi anni titolare di Assegno di ricerca e dove attualmente è Cultore della materia. E' stato docente di Storia moderna e di Storia contemporanea presso l'Università "Kore" di Enna. Autore di diversi saggi e articoli sulla storia dell'editoria, della cultura e dell'istruzione, ha pubblicato per la casa editrice Bonanno i volumi L'Università degli Studi di Catania tra XVIII e XIX secolo (2008) e La città e la circolazione del sapere. Cultura, editoria e istruzione nella Catania del XVIII e XIX secolo (2012).  

    Dott. Giannantonio Scaglione

    Ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia moderna presso l'Università degli Studi di Catania dove attualmente è titolare di Assegno di ricerca e Cultore della materia. Autore di diversi saggi e articoli pubblicati in volumi e riviste specializzate quali l'"Archivio Storico per la Sicilia Orientale" e il "Journal of Maltese History", ha pubblicato con la Bonanno Editore il volume Le carte e la storia. Cartografia tematica della città di Catania in età moderna (2012).

Didattica

Corso di Storia moderna

 
Testo consigliato:
R. Ago , V. Vidotto, Storia moderna, Laterza, Bari-Roma 2004
 
Il manuale è da studiare per intero tranne le seguenti pagine da leggere soltanto:
 

1.      Popolazione, economia, società (studiare tutto)

2.      Viaggi oceanici e scoperte geografiche (pagine da 26 a 30: sola lettura)

3.      La Riforma (Par. 3.6 e 3.7: sola lettura, ma studiare la pacificazione di Augusta. Pagg. 46-47: sola lettura. Pag. 49: sola lettura)

4.      Guerre d’Italia e formazione degli Stati territoriali (Par. 4.1 e 4.3 e pag. 62: sola lettura)

5.      La Controriforma (Par. 5.5. e 5.6.: sola lettura)  

6.      Il Rinascimento maturo (lettura approfondita)

7.      Vittorie e sconfitte delle monarchie europee (p. 93: sola lettura; par. 7.5 e 7.6: sola lettura)

8.      La Guerra dei Trent’anni  (pp. 104-105: lettura fino alla Pace di Vestfalia; par. 8.2: lettura)

9.      Le rivoluzioni inglesi (Par. 9.5 e 9.7: solo lettura)

10.  L’Olanda del ‘600 (solo lettura)

11.  Lo sviluppo delle scienze (solo lettura)

12. L’Europa nell’età di Luigi XIV (pp. 147-148: lettura; p. 151-153: lettura; par. 12.5-12.6: lettura approfondita)

13. L'Europa e il mondo (solo lettura, ma "studiare" le carte a pag. 175 e 187)

14. Guerre ed egemonia nell'Europa del '700 (pp. 195-204: lettura, ma "studiare" le carte a pag. 194 e 196)

15. La società di ancien régime (solo lettura)

16. Illuminismo e riforme (da 16.1 a 16.4: lettura)

17. Alle origini della rivoluzione industriale (lettura approfondita)

18. La nascita degli Stati Uniti (p. 264 - da La Virginia - e p. 265: lettura; par. 18.5 e 18.6: lettura) 

19. La Rivoluzione francese (par. 19.3, 19.4 e 19.5: lettura approfondita, ma studiare La fuga del re (p. 291) e il Processo e condanna a morte di Luigi XVI (p. 293) ; 19.7 e 19.8: solo lettura)

20. Napoleone e l'Europa (studiare tutto)

Aggiungere Il Congresso di Vienna (studiare su un buon manuale)

Le “Parole chiave” sono da leggere soltanto.

Clicca qui per accedere all'area riservata